Visualizzazione post con etichetta Cronaca. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Cronaca. Mostra tutti i post

lunedì 27 settembre 2021

India: migliaia di persone evacuate in vista dell'arrivo del ciclone Gulab

(Ansa)

In India decine di migliaia di persone sono state evacuate in tre stati in vista dell'arrivo del ciclone Gulab che dovrebbe colpire la costa orientale. Gulab dovrebbe atterrare tra gli stati costieri dell'Odisha e dell'Andhra Pradesh, con raffiche fino a 95 chilometri all'ora, ha annunciato il dipartimento meteorologico statale indiano.

Il sistema di tempeste dal Golfo del Bengala porterebbe "venti forti e precipitazioni estremamente intense", ha preannunciato l'ufficio meteorologico.
I funzionari dell'Odisha e dell'Andhra Pradesh hanno ordinato a decine di migliaia di persone che vivono lungo la costa di trasferirsi nei rifugi, mentre centinaia di operatori di emergenza sono stati inviati nella regione. Le autorità del Bengala occidentale, a nord dell'Odisha, hanno dichiarato oggi che, sebbene sia improbabile che Gulab colpisca direttamente lo stato, stanno ancora prendendo precauzioni.
"Finora abbiamo evacuato più di 20.000 persone nelle scuole e negli uffici governativi, che sono stati trasformati in rifugi anticicloni" ha detto Bankim Hazra, ministro di stato responsabile delle aree pianeggianti.
A maggio, più di un milione di persone sono state evacuate dalle loro case lungo la costa orientale dell'India prima che fosse colpita dal ciclone Yaas con raffiche di vento fino a 155 chilometri all'ora, equivalenti a un uragano di categoria due.

sabato 25 settembre 2021

Hong Kong: si scioglie l'Alleanza del gruppo veglia di Tienanmen

(Ansa)

Ad Hong Kong l'Alleanza, il gruppo di attivisti che per trenta anni ha organizzato nell'ex colonia britannica la veglia annuale del 4 giugno in ricordo della violenta repressione di Piazza Tienanmen, ha deciso lo scioglimento, dopo essere finita nel mirino delle autorità locali. La risoluzione è passata con 41 voti a favore e 4 contrari.

"Questo è uno scioglimento molto doloroso" ha commentato Tsang Kin-shing, uno dei componenti del gruppo.

venerdì 24 settembre 2021

Afghanistan: i talebani si preparano a ripristinare le esecuzioni dei condannati per omicidio

(Ansa)

In Afghanistan i talebani si preparano a ripristinare le esecuzioni dei condannati per omicidio e le amputazioni delle mani e dei piedi dei condannati per furto, anche se forse non in pubblico: lo ha detto all'agenzia di stampa Associated Press Nooruddin Turabi, uno dei fondatori dell'organizzazione e responsabile dell'applicazione della legge islamica nel Paese durante il precedente governo dei mullah. Lo ha dichiarato il Guardian.

Nel precedente governo dei talebani Turabi era ministro della Giustizia e capo del cosiddetto ministero della Propagazione della virtù e della prevenzione del vizio, mentre adesso è responsabile del sistema carcerario ed è uno dei leader inclusi nella lista delle sanzioni Onu.
A giudicare i casi, ha spiegato, saranno i giudici, comprese le donne: "Il taglio delle mani è molto necessario per la sicurezza", ha affermato, ricordando che quando veniva praticato ha avuto un effetto deterrente. Il governo, ha concluso, sta studiando se eseguire le punizioni in pubblico e "svilupperà una politica" al riguardo.
Quando i talebani erano al potere 20 anni fa, le esecuzioni dei condannati per omicidio venivano eseguite in genere con un colpo di arma da fuoco alla testa sparato da un membro della famiglia della vittima, che aveva l'opzione di accettare i cosiddetti "soldi insanguinati" in cambio della vita del condannato. Per i ladri, inoltre, la punizione era l'amputazione di una mano, mentre per il reato di rapina in autostrada venivano amputati una mano e un piede.

domenica 19 settembre 2021

Afghanistan: almeno due morti nei diversi attentati a Jalalabad

(Ansa)

Nell'est dell'Afghanistan almeno due persone sono morte e 19 sono rimaste ferite in diversi attentati con bombe a Jalalabad. A riferirlo i media locali e un responsabile sanitario.

Almeno due delle bombe esplose hanno preso di mira veicoli delle forze di sicurezza dei talebani, secondo fonti concordanti. Si tratta dei primi attentati registrati dopo la nascita del governo ad interim dei talebani il 7 settembre.

sabato 18 settembre 2021

India: la Nia parla di un aumento del rischio di proselitismo da parte dell'Isis

(Ansa)

In India la Nia, National Investigation Agency, la Cia indiana, ha lanciato un allarme, sostenendo che nel Paese è in aumento il rischio di proselitismo da parte dell'Isis. In una nota, riportata dal quotidiano Hindustan Times, l'agenzia rivela di avere scoperto in questo solo anno quasi 40 tentativi di attacchi terroristici ricollegabili all'Isis, il più recente a giugno.

Secondo la Nia, per questi 37 incidenti sono state arrestate 138 persone, 27 delle quali giudicate colpevoli nel corso del processo. L'agenzia invita tutti i cittadini indiani alla massima attenzione, sostenendo che i militanti del sedicente Stato islamico fanno ampio uso di social e che coinvolgono con la loro propaganda i giovani delle fasce sociali più deboli e marginali.

lunedì 13 settembre 2021

Corea del Nord: testato un nuovo missile da crociera a lungo raggio

(Ansa)

In Corea del Nord è stato testato, nel fine settimana, un nuovo "missile da crociera a lungo raggio", stando a quanto scrive l'agenzia Kcna di Pyongyang.

Vari lanci, precisa l'agenzia, sono stati compiuti sabato e domenica e sono stati osservati da autorità di alto livello. I test, aggiunge, hanno avuto "successo".

domenica 12 settembre 2021

Taiwan: il tifone Chanthu ha interrotto i collegamenti con forti piogge e alluvioni

(Ansa)

A Taiwan il tifone Chanthu ha interrotto, con forti venti e piogge, i collegamenti e ha provocato diffusi blackout, ma con meno danni di quelli attesi. Declassato da supertifone a tempesta tropicale, Chanthu ha colpito la costa orientale con la sua coda sfogando la sua forza in mare aperto.

Sull'est dell'isola sono caduti finora circa 200 millimetri di pioggia, ha fatto sapere il Centro meteo. Onde fino a sette metri sono state registrate sull'isola di Orchid, al largo della costa orientale di Taiwan. Un totale di 159 voli nazionali e internazionali sono stati cancellati a causa del tifone.

sabato 11 settembre 2021

Afghanistan: la compagnia aerea pachistana PIA sarà la prima a volare su Kabul

(Ansa)

Novità a Kabul: sarà la compagnia aerea pachistana PIA la prima a volare dopo l'ascesa dei talebani al potere in Afghanistan. Ad annunciarlo un portavoce della società, Abdullah Hafeez Khan. Il primo collegamento è previsto per lunedì prossimo da Islamabad.

"Abbiamo tutte le autorizzazioni tecniche per le operazioni aeree" ha detto il portavoce "Il nostro primo aereo commerciale, un Airbus A320, decollerà da Islamabad per Kabul il 13 settembre". Il portavoce ha spiegato che finora la compagnia ha "ricevuto 73 richieste" per il volo: "il che è molto incoraggiante", ha aggiunto sottolineando che molte delle richieste provengono da organizzazioni umanitarie e giornalisti che desiderano recarsi a Kabul.

venerdì 10 settembre 2021

Vietnam: riaprirà il mese prossimo ai turisti stranieri l'isola di Phu Quoc

(Ansa)

Novità in Vietnam: riaprirà il mese prossimo ai turisti stranieri l'isola di Phu Quoc, mentre il resto del Paese rimane chiuso ai visitatori a causa dell'emergenza Covid. A renderlo noto le autorità, secondo quanto riporta la Cnn.

L'isola, che si trova a 10 km dalla costa della Cambogia, rimarrà aperta per un periodo di prova di sei mesi e accoglierà i turisti stranieri a patto che siano completamente vaccinati e in possesso di un test anti Covid negativo.
Le autorità sanitarie, ha inoltre reso noto il ministero del Turismo, vaccineranno tutti i residenti dell'isola prima della riapertura.
A causa della pandemia, gli arrivi di turisti stranieri in Vietnam sono passati da 18 milioni nel 2019 - quando questo settore rappresentava quasi il 12% del pil nazionale - a 3,8 milioni l'anno scorso.

giovedì 9 settembre 2021

Afghanistan: collegamento a internet interrotto in diverse zone di Kabul

(Ansa)

In Afghanistan, il collegamento a internet è stato interrotto in diverse zone di Kabul. A riferirlo la Bbc, citando media locali.

Il giornalista afgano Bilal Sawary ha riferito su Twitter che diverse fonti nel settore delle telecomunicazioni gli hanno confermato che i Talebani hanno ordinato un blocco temporaneo della connessione via cellulare in vari quartieri della capitale, in concomitanza con le nuove proteste di stamani.

mercoledì 8 settembre 2021

Hong Kong: la polizia ha arrestato diversi attivisti dell'Alleanza

(Ansa)

Ad Hong Kong la polizia ha arrestato diversi attivisti dell'Alleanza di Hong Kong, il gruppo che per circa 30 anni ha promosso e organizzato la veglia in memoria dei fatti sanguinosi di Piazza Tienanmen, all'indomani del rifiuto dell'associazione di collaborare con un'indagine sulla sicurezza nazionale.

In una nota, l'Alleanza ha confermato che tre attivisti - Simon Leung, Sean Tang e Chan To-wai - sono stati arrestati, mentre un quarto, l'avvocato Chow Hang-tung, è stato portato via in manette dal suo ufficio dagli agenti. La polizia, secondo i media locali, non ha ancora confermato arresti e accuse.

lunedì 6 settembre 2021

Afghanistan: i talebani prendono il controllo totale della valle del Panshir

(Ansa)

In Afghanistan i talebani hanno annunciato di aver preso il controllo "totale" della valle del Panshir, ultima sacca di resistenza contro di loro da quando hanno preso il potere a metà agosto.

"Con questa vittoria il nostro Paese è ora completamente fuori dal marasma della guerra" ha dichiarato in una nota il principale portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid.
"Alcuni degli insorti sono stati sconfitti mentre i rimanenti sono fuggiti dalla valle", ha detto Mujahid assicurando alla gente del Panshir che non ci saranno discriminazioni nei loro confronti: "Voi siete tutti nostri fratelli; serviremo insieme per un obiettivo e una nazione".

  

lunedì 9 agosto 2021

Afghanistan: proseguono i combattimenti a Lashkar Gah

(Ansa)

In Afghanistan, una forte esplosione è stata udita questa mattina fuori dal quartier generale della polizia nella città afghana meridionale di Lashkar Gah, mentre i talebani, che ieri hanno conquistato altri tre capoluoghi regionali portando il totale dei loro caposaldi a cinque, continuano ad avanzare, ignorando le esortazioni internazionali ad abbassare le armi. A dichiararlo la Bbc.

Dei residenti di Lashkar Gah hanno riferito ai media che circa 20 civili sono stati uccisi negli ultimi due giorni e che nei combattimenti sono state distrutte una scuola e una clinica. Duri scontri continuano intanto in altre due città del nord.

sabato 7 agosto 2021

Corea del Nord: almeno 5000 sfollati a causa di piogge e inondazioni

(Ansa)

In Corea del Nord oltre mille case sono state danneggiate e almeno 5.000 persone sono state evacuate dopo le inondazioni causate dalle forti piogge. A dichiararlo l'emittente di Stato, sottolineando come l'allagamento di vaste porzioni di terreni agricoli rischi di aggravare la crisi alimentare in atto nel Paese.

Un allarme in questo senso è stato lanciato il mese scorso dalle agenzie per l'alimentazione e l'agricoltura dell'Onu, secondo le quali la Corea del Nord starebbe affrontando una carenza di cibo stimato solo per quest'anno in circa 860.000 tonnellate.

domenica 25 luglio 2021

India: salgono a 124 le vittime delle inondazioni e delle frane

(Ansa)

In India il bilancio delle vittime delle inondazioni e delle frane innescate dalle forti piogge monsoniche è salito a 124. A riferirlo le autorità del Paese, mentre i soccorritori sono alla ricerca di altre decine di dispersi.

La costa occidentale del Paese è stata colpita da piogge torrenziali da giovedì, con il Dipartimento meteorologico indiano che ha avvertito di ulteriori acquazzoni nei prossimi giorni. Nello stato di Maharasthra, 114 persone sono state uccise, di cui più di 40 in una grande frana che giovedì ha colpito il villaggio collinare di Taliye, a sud di Mumbai.

giovedì 22 luglio 2021

New Delhi: saranno installati quaranta ventilatori giganti nel centro per migliorare la qualità dell'aria

(Ansa)

A New Delhi saranno installati quaranta ventilatori giganti nel centro nell'ennesimo tentativo di migliorare la qualità dell'aria nella capitale indiana. Il progetto, che ha un costo di due milioni di dollari, prevede una torre di 25 metri di altezza che permetterà di filtrare l'aria nel raggio di un chilometro quadrato: la torre sarà installata nella zona di Connaught Place, frequentatissima area commerciale caratterizzata dai tipici edifici coloniali con colonnati, gremita di negozi e punto di ritrovo per i suoi caffè e ristoranti.

L'iniziativa è comunque nel mirino dei difensori dell'ambiente, che sostengono che la torre consumerà una quantità esorbitante di energia elettrica.
"Lo smog è legato a cause che si ripetono ogni anno: cerchiamo almeno di contenerlo" ha dichiarato Anwar Ali Khan, responsabile del progetto "L'obiettivo è di ridurre del 50% la quantità delle particelle PM 2,5. Se la torre avrà buoni risultati, ne realizzeremo altre in tutta la capitale".

martedì 13 luglio 2021

India: più di 50 persone sono state uccise da fulmini in diversi stati

(Ansa)

In India più di 50 persone sono state uccise da fulmini in diversi stati, tra cui 11 visitatori di un antico forte della città di Jaipur. A riferirlo le autorità del Paese, dove centinaia di persone muoiono ogni anno in intense tempeste all'inizio della stagione dei monsoni, che portano sollievo dal caldo estivo nelle pianure del nord.

Almeno 42 persone sono morte domenica in diversi distretti dell'Uttar Pradesh, secondo le autorità per la risposta ai disastri nello stato più popoloso dell'India. A Jaipur, la capitale dello stato del Rajasthan, 11 persone sono decedute per i fulmini che hanno colpito due torri di avvistamento dell'antico forte Amer, del XII secolo, mentre erano piene di visitatori che osservavano la tempesta attraversare la città.

domenica 11 luglio 2021

Bangladesh: arrestato dalla polizia per omicidio il proprietario della fabbrica incendiata nei giorni scorsi

(Ansa)

In Bangladesh la polizia ha arrestato per omicidio il proprietario della fabbrica incendiata nei giorni scorsi. Vi hanno perso la vita 52 persone ed è emerso che nella struttura lavoravano anche bambini di appena 11 anni.

Per il disastro, un incendio domato in oltre 24 ore, sono state arrestate otto persone, tra cui il proprietario dell'industria alimentare e quattro dei suoi figli. Un'inchiesta separata è stata avviata sul lavoro minorile nella struttura.
La presenza dei bambini non è l'unico dettaglio inquietante della vicenda. Il capo della polizia del distretto di Narayanganj, dove si trova la fabbrica, ha riferito che l'ingresso era stato chiuso con un lucchetto al momento dell'incendio, impedendo ai lavoratori di fuggire, tanto che alcuni di loro si sono lanciati per salvarsi dalle finestre. Sistematicamente violate le norme antincendio e di sicurezza.
Infine nell'industria alimentare erano stoccati anche prodotti chimici e plastiche altamente infiammabili e nocivi.

sabato 10 luglio 2021

Tagikistan: morte almeno 5 persone in seguito a un terremoto

(Ansa)

In Tagikistan sono morte almeno 5 persone in seguito a un terremoto: lo ha dichiarato l'agenzia Interfax citando la portavoce del Comitato tagiko per le Situazioni di Emergenza e la Protezione Civile, Umeda Yusufi.

"Il terremoto ha ucciso cinque persone nel distretto rurale di Langhari Shoh della regione di Tojikobod", ha detto Yusufi secondo Interfax. La scossa di terremoto di magnitudo 5.8 è stata registrata alle 7:14 ora locale (le 4:14 in Italia) nel centronord del Tagikistan.

lunedì 5 luglio 2021

Birmania: sale a 25 il bilancio di morti in seguito agli scontri tra l'esercito e civili

(Ansa)

In Birmania sale a 25 il bilancio nei morti in seguito agli scontri in Birmania tra l'esercito e civili che si oppongono al governo dei militari, nel centro del paese. Dal golpe del primo febbraio, quasi 900 persone sono morte nei disordini, ha denunciato una ong locale.

In alcune zone, i civili si sono organizzati in "gruppi di difesa" per combattere la giunta, il più delle volte usando fucili da caccia o armi fatte in casa. In particolare, la regione intorno a Saigaing (al centro) sta vivendo un aumento delle schermaglie tra questi gruppi ed i militari.