Visualizzazione post con etichetta Singapore. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Singapore. Mostra tutti i post

martedì 28 luglio 2020

Singapore: superata la soglia dei 50mila casi di coronavirus

(Ansa)
In Singapore il bilancio dei casi di coronavirus ha superato la soglia dei 50mila: a renderlo noto il ministero della Sanità. Nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato 484 nuovi contagi, un dato che porta il totale dall'inizio della pandemia a quota 50.838. 

Il ministero ha spiegato che la stragrande maggioranza dei nuovi casi è stata rilevata nei dormitori usati dalla comunità dei lavoratori stranieri. 

mercoledì 22 aprile 2020

Singapore: 1426 nuovi casi di coronavirus in un solo giorno

(Ansa)
A Singapore ci sono stati, in questi giorni, nuovi casi di coronavirus, pari a 1.426 in un solo giorno. Ad annunciarlo il ministero della Salute, secondo cui sono tutti in gran parte collegati ai focolai nei dormitori dei lavoratori stranieri provenienti da altri Paesi asiatici, impegnati nel settore delle costruzioni. 

Per quel che riguarda il totale dei contagi a Singapore, è salito a 8.014 in pochissimi giorni.

martedì 7 aprile 2020

Singapore: imposta una quarantena per ventimila lavoratori stranieri

(Ansa)
Novità a Singapore: è stata imposta una quarantena per 20.000 lavoratori stranieri, che dovranno rimanere nei loro dormitori per 14 giorni, mentre i casi di coronavirus sono in aumento nel Paese. A riferirlo è la Bbc.
    
Sono stati, dunque, isolati due dormitori: uno con 13.000 lavoratori e 63 casi di contagi e uno con 6.800 lavoratori e 28 casi. Si tratta per la maggior parte di uomini dell'Asia meridionale impiegati nell'edilizia. Per quel che riguarda i lavoratori, riceveranno tre pasti al giorno, ma alcuni si sono lamentati di condizioni di sovraffollamento e sporcizia.

sabato 6 aprile 2019

Operatori asiatici in missione per la moda made in Puglia

Venti operatori asiatici saranno in Puglia per una missione incoming in programma da lunedì 8 a mercoledì 10 aprile, con giornata inaugurale (lunedì 8) alla Fiera del Levante.  
Provengono da Cina, Giappone, Corea del Sud, Singapore e Thailandia. Si tratta di buyer, importatori e operatori della distribuzione organizzata che operano nei comparti dell’abbigliamento, maglieria e calzature per donna e per uomo e, nel caso dell’abbigliamento, anche per bambino. Incontreranno 21 operatori pugliesi di altrettante imprese impegnate negli stessi settori che presenteranno il meglio della moda made in Puglia di fascia media e medio-alta. 
Il programma della missione messo a punto dalla Sezione Internazionalizzazione della Regione Puglia, in collaborazione con la società regionale in house Puglia Sviluppo e con il supporto in loco della Camera di Commercio italiana in Corea, si apre lunedì 8 aprile nel 152 presso la Fiera del Levante dove si terrà un workshop di presentazione del sistema moda in Puglia dalle 10:30 alle 12:30. All’incontro interverranno con l’assessore allo Sviluppo economico, rappresentanti della Camera di Commercio italiana in Corea, di Confindustria Puglia e di Sistema Moda Italia. Seguiranno, nel primo pomeriggio (ore 14,00-16,00), le sezioni di incontri bilaterali (BtoB) tra aziende pugliesi e operatori asiatici. Nei due giorni successivi, invece, la delegazione asiatica sarà impegnata in visite aziendali sul territorio, per apprezzare dal vivo la qualità e l’innovazione di un prodotto made in Puglia.
L’assessore regionale ha spiegato che l’obiettivo di questa missione è favorire i contatti tra le imprese pugliesi e gli operatori asiatici perché le opportunità di collaborazione economico-commerciale con i Paesi che rappresentano sono molto ampie e dense di opportunità per la Puglia. 
Dopo una durissima crisi, il settore della moda è tornato ad avere un trend positivo sui mercati esteri da tre anni a questa parte, con un valore dell’export nel 2018 di oltre 741 milioni di euro (+1,2% rispetto al 2017), mentre il comparto delle calzature continua ad essere tra i primi 10 prodotti esportati dalla Puglia nel mondo con un fatturato in crescita del 7% rispetto al 2017. Quanto ai Paesi coinvolti nell’incoming, le vendite di tessuti, capi e scarpe made in Puglia verso questi mercati supera i 53,5 milioni di euro con andamenti di crescita nel 2018 rispetto all’anno precedente molto sostenuti in particolare verso la Corea del Sud (+5,6%) e la Thailandia (+265,3%). In questo scenario, proprio nell’intento di riagganciare la ripresa, la Regione Puglia ha messo in campo un pacchetto di incentivi, tra i quali i Voucher Fiere, mentre è in programma una nuova misura con la creazione di uno specifico Fondo per l’internazionalizzazione.
La missione incoming è stata anticipata da un Protocollo sottoscritto dalla Regione Puglia nell’agosto scorso con Sistema Moda Italia (organizzazione di rappresentanza degli industriali del tessile e moda) e Confindustria Puglia per favorire e sostenere lo sviluppo dei processi innovativi e di internazionalizzazione delle micro, piccole e medie imprese pugliesi del settore tessile e moda. 
E’ cofinanziata con risorse del Por Puglia Fesr-Fse 2014-2020, Azione 3.5 "Interventi di rafforzamento del livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi".

venerdì 20 ottobre 2017

Vini: la Puglia a Singapore con Conti Zecca

SINGAPORE - E’ un’ottima annata per i Conti Zecca. I suoi vini che hanno ottenuto riconoscimenti importanti, dai 5 Grappoli di Bibenda per “Nero”,  alle 4 Viti della guida dell’Associazione Italiana Sommelier con “Terra” sono pronti a sbarcare oltreoceano, a Singapore, ambasciatori della Puglia tra i 200 vini del mondo. Così ha scelto Robert Parker, uno dei più potenti ed influenti critici del vino, che organizza, il 21 ottobre la tappa di Matter Of Taste a Singapore, una grande degustazione che riunisce enoappassionati da tutto il mondo e registra ogni anno il sold out. Sono solo due le cantine del Sud Italia e Conti Zecca di Leverano è una di queste.

Cantalupi Riserva 2013 e Nero 2012 sono i due vini da novanta ( 90 e 92 punti) scelti per la degustazione nella città asiatica da Robert Parker. La sua rivista cartacea e online The Wine Advocate è considerata una delle bibbie internazionali della critica enologica, ogni anno raccoglie gli assaggi degli ultimi mesi, orientando il mercato vinicolo.

Monica Larner, sommelier e critica, responsabile per l’Italia, aveva  recensito il Nero Conti Zecca definendolo un successo commerciale in grado di innalzare il livello per l’intera regione.

 “Non abbiamo esitato ad accettare l’invito arrivato da Robert Parker, un privilegio per la nostra azienda che premia il lavoro di questi anni, l’impegno nel produrre e garantire una sempre più alta qualità dei nostri vini”. Commenta così Antonio Romano, enologo e Direttore aziendale. “Da qualche giorno ci fregiamo del marchio distintivo del Ministero delle Politiche Agricole che certifica le nostre uve della vendemmia 2017 secondo il Sistema di Qualità Nazionale per la Produzione Integrata. Siamo una tra le prime aziende di Puglia ad aver ottenuto “l’ape” sulle nostre etichette, una garanzia per il consumatore, che attesta la particolare attenzione che rivolgiamo a tutta la filiera, attraverso pratiche di coltivazione e produzione a basso impatto ambientale. La tutela dell’ambiente e della salute dell’uomo sono temi  molto cari alla nostra cantina, da anni impegnata a muovere i primi passi nel campo della biodiversità”.

La tappa di Singapore non sarà l’unica meta asiatica in calendario per l’azienda salentina che l’8 dicembre porterà alto il nome della Puglia anche a Bangkok, al Great Wines of Italy 2017 di James Suckling, per quasi 30 anni Senior Editor e responsabile della redazione europea di Wine Spectator.

Nel mezzo una convocazione importante all’edizione 2017 del Merano Wine Festival, ideato e organizzato dal wine hunter Helmut Köcher, uno degli eventi più esclusivi del mondo del vino: una celebrazione del meglio della produzione enologica nazionale ed internazionale con 450 case vitivinicole tra le migliori in Italia e nel mondo, quasi 200 artigiani del gusto e 15 cuochi di spicco. Due i rossi selezionati: Nero (Negroamaro e Cabernet Sauvignon) e Rodinò, uscito sul mercato da poco meno di un anno.

Conti Zecca  da cinque secoli abitano le terre di Leverano fino a diventare, oggi, una delle realtà vitivinicole più rappresentative del Salento. Viticoltori da generazioni hanno fatto conoscere i loro vini nel mondo, senza mai trascurare il proprio territorio partecipando e promuovendo iniziative culturali e strettamente legate alla tradizione.

mercoledì 31 agosto 2016

Quando la realtà è meglio della pellicola, 15 luoghi da film

Tutti conosciamo la magia della sala buia, quando le immagini sul grande schermo ci mostrano storie incredibili accompagnandoci in mondi sconosciuti, che ci rapiscono per la loro bellezza e spettacolarità. Ma chi ha detto che questi luoghi si possano ammirare solo al cinema? Il nostro pianeta è pieno di posti che tolgono il fiato, e spesso le location più belle - che siano reali o frutto di fantasia - si nascondono a poche ore di volo da casa, e aspettano solo di essere scoperte dal vivo.

Skyscanner vi porta alla scoperta di 15 luoghi stupendi che hanno fatto da sfondo ad alcuni dei film più emozionanti degli ultimi anni o, addirittura, che superano la finzione cinematografica. Ciak... si viaggia!

Questi giorni - Gaeta

Sarà presentato al Festival di Venezia il nuovo film di Giuseppe Piccioni con Margherita Buy, che racconta la storia dell’amicizia tra quattro ragazze, in una bella e malinconica città di provincia tra antiche mura e pazze corse sul lungomare. Per creare questa atmosfera il regista ha scelto la splendida Gaeta, cittadina affacciata sul Mediterraneo a metà strada tra Roma e Napoli, in cui l’animo medievale ricco di templi e cattedrali convive con spiagge (ben sette!) di sabbia finissima e mare luccicante. Ideale per una gita fuori stagione, alla ricerca dell’Italia più autentica.

Jason Bourne - Tenerife

Già uscito negli Stati Uniti e attesissimo anche da noi il quinto capitolo della saga dedicata a Jason Bourne, l’ex agente segreto dal passato misterioso che ha “catturato” milioni di spettatori in tutto il mondo. Questa volta le sue disavventure lo portano, tra tanti altri luoghi, anche in Grecia, o almeno così viene dichiarato nel film. In realtà però le riprese dei paesaggi spazzati dal vento in cui Jason si nasconde sono state girate niente meno che a Tenerife, una delle più affascinanti tra le isole Canarie. Che ne dite di calarvi personalmente nei panni del coraggioso Bourne - con meno stress e molti più tuffi in mare?

The Revenant - Canada

L’opera che ha finalmente consegnato a Leonardo Di Caprio il tanto sospirato Oscar, The Revenant ("Redivivo" il titolo italiano) ci ha fatto vivere le sofferenze del suo protagonista sperso negli sconfinati e selvaggi territori nordamericani. La maggior parte dei luoghi che si vedono nel film si trovano nelle regioni più occidentali del Canada, un vero e proprio paradiso incontaminato dove la presenza umana ancora oggi è decisamente sottomessa al volere di madre natura. Ora che possiamo viaggiare con più comodità di quelle del povero Leo, vale la pena organizzare un’avventura nel grande nord!

Voyage of time - Cile

Grande attesa a Venezia anche per quella annunciata come l’opera “definitiva” del visionario regista Terrence Malik, un documentario (narrato da Brad Pitt nella versione breve e Cate Blanchett in quella completa) sulla storia dell’universo a cui si dice stia lavorando da oltre quarant’anni. Le immagini del film sono state girate letteralmente ai quattro angoli del globo, e in quanto a paesaggi spettacolari ci sarà l’imbarazzo della scelta. Ma location decisamente mozzafiato sono gli immensi altipiani del Cile, circondati dalle impervie vette delle Ande da un lato e da fiordi aperti sull’oceano dall’altro, dove sembra davvero di viaggiare nel tempo fino all’origine primordiale del nostro bel pianeta.

Inception - Marocco

Il capolavoro onirico con un cast da grido ha fatto arrovellare le menti di milioni di persone in tutto il mondo, facendoci intraprendere un viaggio surreale nelle menti dei suoi protagonisti. Che in realtà in molti casi “viaggiano” davvero, dal Giappone a Parigi passando per Mombasa, dove un affannato inseguimento a piedi conduce lo spettatore tra le strade antiche e colorate della storica medina. In realtà le scene ambientate in Africa non sono state girate in Kenya ma in Marocco, e nello specifico a Tangeri, uno dei tanti luoghi magici del paese nordafricano. Che siano le piazze profumate di Marrakech, le dune dorate del Sahara o gli splendidi riad immersi nella quiete di un’oasi, in Marocco sembra davvero di stare in un sogno!

Ghostbusters 3D - New York

I fan storici si dividono tra scettici ed entusiasti, ma tutti aspettiamo con curiosità l’uscita del remake di un grande classico anni 80, che aveva come protagonisti gli acchiappafantasmi più simpatici e sgangherati della storia. Questa volta il cast è tutto al femminile, ma la location non cambia. Siamo sempre nella Grande Mela, dove tra grattacieli e tombini che fumano si nascondono mostriciattoli e spiriti più o meno benevoli. È l’occasione perfetta per celebrare ancora una volta la città che non dorme mai, ma mi raccomando… occhi aperti!

Zootopia - San Francisco & Shanghai

Rimaniamo in grandi città, anche se non proprio… su questo pianeta! Il bellissimo film di animazione targato Disney infatti ci porta alla scoperta di un mondo popolato da animali parlanti molto avventurosi, che sfrecciano per le strade di una metropoli coloratissima, dove convivono grattacieli dalle forme bizzarre, piazze eleganti, ponti e funivie, tutto circondato da una natura maestosa. Per creare questa splendido set i disegnatori si sono ispirati a diversi luoghi reali, tra cui due città decisamente rinomate: San Francisco e Shanghai, molto diverse tra loro ma entrambe capaci di lasciare a bocca aperta e far volare la fantasia di chi le visita. In attesa che Zootopia sia costruita per davvero, consolatevi con un giro sul Golden Gate!

Spectre - Messico

Passano gli anni, ma l’agente segreto più famoso e affascinante di tutti i tempi non smette di tenerci con il fiato sospeso a ogni sua nuova avventura. Di chi parliamo? Ma di James Bond naturalmente, l’unico e inimitabile 007. L’ultimo capitolo della saga è Spectre, in cui come al solito Bond viaggia in lungo e in largo per il globo per portare a termine missioni di ogni sorta. All’inizio del film, ad esempio, l’agente si trova a Città del Messico, nel bel mezzo delle pittoresche celebrazioni per il Giorno dei Morti, una festa molto sentita in tutto il paese che colora le strade cittadine con decorazioni un po’ inquietanti (abbondano i teschi) ma anche fiori, frutti, altari e cibi deliziosi. Non c’è bisogno di chiamarsi Bond per godersi i colori del Messico!

Alice attraverso lo specchio - Singapore

Il fantastico (letteralmente) sequel di Alice nel Paese delle Meraviglie ha incantato grandi e piccini. Non solo grazie a un cast di altissimo livello, tra cui spicca Johnny Depp nei panni dell’eccentrico Cappellaio Magico, ma anche (o forse soprattutto) per gli spettacolari scenari del Sottomondo, dove Alice e gli altri personaggi vivono avventure e peripezie. Purtroppo questo magico universo non è ancora alla nostra portata, ma ci sono luoghi che lo ricordano molto (e che forse addirittura l’hanno ispirato). Ad esempio l’incredibile Singapore, con i suoi “funghi” giganteschi ricoperti di piante e luci, che sembrano davvero usciti da un sogno. Non serve darvi un pizzicotto o passare attraverso uno specchio: le magie di Singapore vi aspettano in tutta la loro realtà!

The Grand Budapest Hotel - Germania

Il visionario Wes Anderson è famoso per ambientare i suoi film in luoghi sospesi nel tempo, dove colori pastello, disarmante simmetria e un tocco di perenne nostalgia pervadono gli ambienti e trasportano personaggi e spettatori in una dimensione estremamente poetica. Il suo ultimo lavoro, ambientato in uno sperduto albergo in mezzo alle montagne, non sfugge a queste regole. Sappiate però che, nel mondo reale, l’hotel esiste davvero: si tratta di un grande magazzino risalente agli inizi del ‘900, situato a Görlitz, in Germania. Lo splendido edificio in stile art nouveau, con gli interni eleganti ricchi di colonne, vetrate e scalinate in legno, merita davvero una visita, così come il resto di questa deliziosa città tedesca.

Interstellar - Islanda

Il kolossal sci-fi che nel 2014 ha sbancato i cinema di tutto il mondo, raccontandoci di un viaggio spaziale alla ricerca di una nuova galassia, ha vinto l’Oscar per i Migliori Effetti Speciali - e non è difficile capire perché. Non tutti gli scenari del film però sono frutto di manipolazione digitale. Il regista Christopher Nolan infatti girò diverse scene sullo spettacolare ghiacciaio Svinafellsjökull, nel parco di Skaftafell in Islanda (location che aveva già sfruttato per un altro suo capolavoro, ovvero Batman Begins). I paesaggi bianchi e incontaminati dell’isola nordica infatti offrono set naturali davvero unici - e non serve essere registi di Hollywood per approfittare di questa magnificenza.

Star Wars Episodio VII - Irlanda

Polemiche a parte, il nuovo capitolo della saga di Guerre Stellari ha regalato grandi emozioni a tantissimi spettatori, di vecchia e nuova data. Han Solo e compagni sono tornati a scorrazzare in giro per la galassia nella lotta contro il temibile Impero, affiancati da tanti nuovi personaggi a cui presto ci affezioneremo. Oltre a stelle e astronavi, l’ultima scena del film ci porta su un’isola selvaggia e battuta dal vento, con alte scogliere affacciate su un mare blu che si estende a perdita d’occhio. Si tratta della bellissima Skellig Island, al largo della costa sud-occidentale irlandese, patrimonio UNESCO e sede di un antichissimo monastero cristiano risalente al VI secolo. Un ottimo posto per nascondersi - ma anche per fare birdwatching!

Pete's Dragon - Nuova Zelanda

Nel 1977 usciva nelle sale Elliott il drago invisibile, film a tecnica mista (riprese e animazione) targato Disney. Nel 2016 il dolce e simpatico dragone verde è tornato a farci commuovere, e questa volta ha dalla sua parte incredibili effetti speciali e una location davvero unica. I rigogliosi e brillanti paesaggi della Nuova Zelanda, infatti, fanno da sfondo all’avventura di Pete ed Elliott, con immagini spettacolari di foreste, spiagge e cieli immensi. In particolare, il famoso mulino dove vivono alcuni dei protagonisti si trova a Tapanui, una cittadina immersa nel verde sulla punta meridionale della South Island neozelandese. Draghi o no, un viaggio da queste parti vi lascerà senza dubbio a bocca aperta.

Star Trek Beyond - Dubai

Torniamo a esplorare lo spazio con il terzo episodio della saga del Signor Spock, che da molti anni ormai appassiona orde di fan e regala visioni futuristiche ai confini dell’universo. E quale luogo migliore per girare alcune scene di questo incredibile viaggio spaziale se non Dubai, la città dove il futuro diventa uno spettacolo decisamente reale. Tra grattacieli che spariscono tra le nuvole, specchi d’acqua, giardini pensili e negozi scintillanti all’ultimo grido, bastano pochi giorni nella città più popolosa degli Emirati Arabi per sentirsi catapultati qualche decina d’anni in avanti. Scordatevi il 3D, questo è molto meglio!

domenica 8 novembre 2015

Cina e Taiwan: primo vertice dopo 66 anni


di Pierpaolo De Natale -  Dopo 66 anni di gelo tra i due Paesi, finalmente Xi Jinping e Ma Ying-Jeou pare abbiano scelto la via della riappacificazione, stringendosi calorosamente la mano davanti alla stampa e ai media di tutto il mondo. L'incontro è avvenuto a Singapore, Stato amico sia della Cina che di Taiwan. Proprio qui, entrambi i Capi di Stato hanno espresso la comune volontà di pace e cooperazione.

giovedì 22 gennaio 2015

Cina: aumento stipendio per Xi Jinping


di Antonio Gianseni - Dopo un aumento del 62% del proprio stipendio, il presidente cinese Xi Jinping guadagnerà 19.200 euro all'anno. È quanto riferito oggi dalla stampa cinese, la quale fa anche sapere che prima dell'aumento il presidente Xi guadagnava circa 986 euro al mese, oggi saliti a 1.600.

Con un simile reddito, Xi Jinping si colloca molto più in basso di altri suoi colleghi. Basti guardare lo stipendio dell'americano Obama, che ammonta a 400mila dollari annui, o del primo ministro di Singapore, che guadagna circa 1,2 milioni di euro.

mercoledì 31 dicembre 2014

Capodanno 2015: feste e tradizioni in Asia!



di Pierpaolo De Natale - Scorrono inesorabilmente le ultime ore di questo 2014, che lascia mestamente spazio ad un nuovo anno, a cui tutti guardano con fiducia e speranza. In tutto il mondo è tempo di festeggiamenti e tutti fremono dalla voglia di scandire bene e ad alta voce quegli ultimi secondi prima della mezzanotte.

Festa ben antica, il Capodanno trova le proprie origini già nell'Antica Roma, dove si soleva festeggiare Giano, dio degli inizi. 

Singapore
Il 2015 arriverà lentamente in tutti i Paesi della Terra e - come ogni anno - i primi uomini che lo saluteranno saranno gli abitanti di Kiritimati (o Christmas Island). Si tratta di un isolotto situato nel Pacifico, per cui passa la temporale linea immaginaria tracciata nel 1884 e che indica l'internazionale cambiamento di data.

Sarà proprio l'Oriente ad inaugurare il nuovo anno. Prima metropoli ad accogliere il 2015 è stata Auckland (Nuova Zelanda) - con tredici ore di anticipo rispetto all'Italia. A breve i fuochi pirotecnici daranno vita a strabilianti spettacoli di colori anche nei cieli di Tokyo, Seoul, Hong Kong, Taipei e Pechino. Ai quali seguiranno in ordine: Singapore, Giakarta, Bangkok e Nuova Delhi.

Gli ultimi a dire addio al 2014 saranno invece gli abitanti delle Isole Samoa, ben undici ore dopo noi Italiani.

Dubai

Ovunque si celebrerà all'insegna del divertimento, ma quali sono le più antiche e diffuse tradizioni asiatiche per celebrare l'arrivo del nuovo anno?

Niente lenticchie, vischio e panettoni: l'Oriente pullula di usanze altrettanto curiose e secolari. In Giappone, dove il Capodanno è chiamato Shogatsu (mese giusto), le famiglie si recano nei templi per bere sakè e ascoltare 108 colpi di gong che precedono la mezzanotte; si ritiene infatti che sia questo il numero dei peccati che una persona commette in un anno e che in tal modo ci si purifichi.

In Cina è di buon auspicio servire dell'ottimo tè e sulle tavole non vi sono zamponi e cotechini, è il pesce che porta abbondanza per il nuovo anno. Per augurare tanta fortuna, infine, è bene regalare piante di mandarini.

Tokyo

Il nuovo anno, però, non sarà da tutti celebrato durante la magica notte che sta per arrivare.
Popoli lontani dalla cultura occidentale, celebrano il Capodanno in altri mesi, basandosi sostanzialmente sul calendario cinese lunisolare.

Secondo questa scansione temporale, dunque, avremo il Capodanno Cinese (che si festeggia tra il 19 gennaio e il 21 febbraio) e il Capodanno vietnamita - detto anche Tết Nguyên Đán.

In periodi simili a quelli visti fino ad ora è festeggiato il Capodanno tibetano: il Losar, che ha luogo tra gennaio e marzo. Tra il 13 e il 15 aprile, invece, vi sono le celebrazioni del capodanno solare (Songran) che vedono l'adesione di numerosi Paesi asiatici, tra cui Thailandia, Cambogia, Birmania e la regione del Bengala.

lunedì 29 dicembre 2014

Malesia: l'aereo è in fondo al mare



di Antonio Gianseni - Il volo della compagnia Air Asia scomparso 40 minuti dopo il decollo da Giava potrebbe essere in fondo al mare. È questo quanto affermato dal capo dell'agenzia nazionale indonesiana di ricerca e soccorso.

“Tenendo conto delle informazioni in nostro possesso e della stima secondo la quale il luogo dello schianto sarebbe il mare è probabile che l’aereo si trovi proprio sul fondo del mare. Si tratta di un’ipotesi preliminare che potrà avere sviluppi con le valutazioni dei risultati delle ricerche”.

Intanto restano circa due ore prima che i mezzi impiegati nelle operazioni di ricerca del velivolo arrestino le ricerche a causa del calar del sole. Ad essere scandagliati sono ben sette settori di mare, perlustrati in ogni angolo da navi, barche, aerei ed elicotteri, messi a disposizione dalle autorità di Jakarta e da Singapore, Malesia e Australia.

venerdì 21 novembre 2014

Arte e ciclismo da Singapore (FOTOGALLERY)

di Pierpaolo De Natale - Arte e bicicletta unite in un'unica passione, quella del designer e creative director di Singapore, Thomas Yang. Solo tre anni fa Yang lanciò 100copies, un progetto tutto dedicato al ciclismo, consistente in diverse stampe, prodotte in cento copie ciascuna.
I capolavori che però hanno riscosso maggiore successo in giro per il mondo sono le stampe da lui realizzate che rappresentano alcuni dei più famosi edifici della Terra.
Torre Eiffel, Tower Bridge, Empire State Building, Città Proibita, tutte opere messe su tela utilizzando pneumatici cosparsi d'inchiostro. Il risultato? Guardate con i vostri occhi.


 










venerdì 10 ottobre 2014

Workshop a Bari, ponte tra Puglia ed Asia



di Pierpaolo De Natale - Organizzato grande workshop, evento ponte tra il business asiatico e pugliese. Il convegno è intitolato "Country presentation: Singapore, Malesia ed Indonesia. Opportunità di business per le aziende pugliesi” ed è frutto della cooperazione tra Camera di Commercio Italo Orientale e Camera di Commercio Italiana a Singapore.

L'evento sarà un importante momento di approfondimento e confronto, focalizzato sulle svariate opportunità offerte dal mercato asiatico alle aziende pugliesi. I produttori potranno scoprire come vendere ed esportare con successo la propria merce a Singapore, che in cinquant'anni è passato da Paese del terzo mondo a Stato tra i più economicamente sviluppati del pianeta. Gli esportatori conosceranno meglio la Malesia, che riporta una crescita annua media del 7%, e l'Indonesia.
Nel corso dell'evento si parlerà di tutele contrattuali e saranno anche esposte le procedure di registrazione di marchi, con rappresentanti dei tre Paesi e di due studi legali.

Il workshop avrà luogo giovedì 16 ottobre, alle 9.30, presso la Sala Verde della Camera di Commercio di Bari. Interverranno:
Antonio Barile - Presidente dela Camera di Commercio Italo Orientale
Alessandro Ambrosi - Presidente della Camera di Commercio di Bari
Raffaela Orsini - Segretario Generale della Camera di Commercio italiana a Singapore
Giusy Giuliani - Sales Executive Cathay Pacifc
Raffaele Coveli - Covelli Studio Legale
Domenico Demarinis - De Simone & Partners
Angela Partipilo – Segretario Generale della Camera di Commercio di Bari

Contacts: Tel: 080.538659, e-mail: info@cio.it

domenica 5 ottobre 2014

Arte dei disegni in 3D a Singapore

di Pierpaolo De Natale - Quelli che state vedendo sono i disegni opera di Ivan Hoo. L'artista - che vive e lavora su commissione a Singapore - col solo utilizzo di matite e pastelli dà vita a immagini che sembrano fotografie. La sua mano è in grado di rappresentare qualsiasi cosa: animali, volti umani, oggetti, nulla è precluso alla sua maestria. Nella fotogallery alcune delle opere che Hoo ha pubblicato su Instagram.











sabato 6 settembre 2014

Bando per imprenditoria Ue-Asia



di Pierpaolo De Natale - Pubblicato dall'Unione Europea il bando di gara per una piattaforma di coordinamento per l'internazionalizzazione della comunità imprenditoriale Ue in Asia.
Questi i Paesi coinvolti nel progetto: Cambogia, Cina, India, Indonesia, Laos, Malaysia,
Myanmar/Birmania, Filippine, Singapore, Thailandia, Vietnam; 1.300.000 euro, invece, la somma stanziata.

Obiettivo dell'operazione è creare una piattaforma con fondamenta in Ue ed Asia, per rafforzare la cooperazione fra le iniziative finanziate, per riunire i prestatori di servizi di sostegno alle imprese e per rafforzare i legami tra le iniziative delle parti interessate della comunità imprenditoriale europea Asia, per accedere ai mercati asiatici o sviluppare attività in tali mercati.

Il contraente svilupperà gli strumenti informatici che sono alla base della piattaforma e ne garantirà la manutenzione, terrà viva la piattaforma tramite una stretta e continua interazione tra gli interessati.

Il contraente dovrà essere una parte terza e non un membro della piattaforma o parte interessata, onde evitare conflitti d'interessi e i consorzi interessati potranno presentare domanda per la candidatura entro il 2 ottobre, seguendo le istruzioni disponibili al seguente link: Contract Notice

mercoledì 3 settembre 2014

Pechino Express: al via terza edizione

Doppio appuntamento domenica 7 e lunedì 8 settembre alle 21:10 (per poi proseguire ogni lunedì in prima serata) con la terza edizione di Pechino Express, il reality d’avventura prodotto da Magnolia che negli scorsi anni ha emozionato pubblico, critica televisiva e i social network. Per il secondo anno consecutivo al timone della trasmissione, Costantino della Gherardesca che con la sua ironia condurrà le coppie di concorrenti in un lungo viaggio dal Myanmar fino all’Indonesia per 8.000 Km.

Il programma consiste in una gara fra 8 coppie di concorrenti che dovranno attraversare quest’anno quattro Paesi del Sud Est Asiatico (Myanmar, Malaysia, Singapore e Indonesia) con un budget limitato di due euro al giorno, muovendosi solo in autostop e dovendo contare sull’accoglienza delle popolazioni locali.

Costantino della Gherardesca, nella prima edizione come concorrente e conduttore della seconda edizione, torna quest’anno ad accompagnare le 8 coppie in un viaggio all’insegna dell’avventura, incontrando popoli e culture in alcuni casi completamente sconosciute al grande pubblico.

Il viaggio per le 8 coppie in gara inizia da Mandalay in Myanmar. In questa antica città è situata la Mahamuni Buddha Temple in cui è posta una statua di Buddha in bronzo alta 4 metri che è stata completamente ricoperta, nel corso degli anni, da foglie d’oro applicate direttamente dai devoti, tanto che ora vi hanno formato uno spessore di 15 cm. Il viaggio prosegue, poi, fino alla valle dei templi di Bagan, un paradiso dove il tempo sembra essersi fermato. La tappa in Myanmar termina nella vecchia capitale: Yangoon, nota per i suoi eleganti edifici coloniali e per la dorata magnificenza della Shwedagon pagoda.

Il secondo paese che i nostri viaggiatori andranno a visitare è la Malaysia, una terra ricca di tradizioni, in cui mondo antico e mondo moderno si miscelano perfettamente. Si parte da Georgetown, città multietnica in cui l’antica tradizione cinese è molto presente. Si prosegue verso Kuala Lumpur, la città più grande della Malesia - moderna e cosmopolita – dove sorgono i grattacieli più maestosi dell’Asia, tra cui le famose KL towers e le Petronas Twin Towers, quest’ultime sono due torri gemelle alte 452 metri, e costituiscono una delle più imponenti opere dell'ingegneria umana.

Abbandonati i luoghi con tradizioni antiche e secolari, le nostre coppie si ritroveranno nella moderna Singapore. Questa città nonostante sia dominata dai grattacieli, tra cui il famoso Marina Bay Sands (costituito da tre grattacieli su cui è adagiata una nave sopra) rappresenta un perfetto connubio tra natura e modernità. Al suo interno è situato il maestoso e sempreverde Supertree Garden, ricco di specie vegetali: un cuore verde all’interno della modernità cittadina. Le coppie rimaste in gara faranno il loro ingresso in Indonesia, l’ultimo paese toccato da Pechino Express. Dall’isola di Giava fino ad arrivare alle spiagge paradisiache di Bali. Il viaggio alla scoperta di Giava parte da Kampong Naga Village: questo villaggio è raggiungibile solo attraverso una lunga scalinata, in esso la vita rurale degli abitanti è sospesa in un tempo i cui la modernità non è mai arrivata. Le avventure lungo l’isola continuano poi a Yogyakarta, città famosa per essere il centro della cultura e dell’arte giavense, passando per Borobudur dove sorge il più famoso tempio buddista, fino al Vulcano Kawah Ijen. Obiettivo finale dei concorrenti in gara è Bali, l’isola degli Dei, un vero e proprio paradiso tropicale. Paesaggio mozzafiato e tradizioni lontane fanno da sfondo alla finale di questa suggestiva terza edizione di Pechino Express.

Le coppie che quest’anno si metteranno in gioco per arrivare alla meta finale sono: la coppia dei coreografi rappresentata da Alessandra Celentano e Corrado Giordani; la coppia delle cougar Eva Grimaldi e Roberta Garzia; la coppia delle immigrate composta dalle modelle Mariana Rodriguez e Romina Giamminelli; la coppia delle cattive composta dall’eccentrica Alessandra Angeli “Angelina” e Antonella Ventura; la coppia dei fratelli formata dal rapper napoletano Clementino e dal fratello Paolo Maccaro; la coppia degli sposini Emiliano Pepe e la conduttrice radiofonica Orsola Branzi alias La Pina; la coppia degli eterosessuali Luca Betti e Michael Lewis e per finire la coppia dei benestanti, il dandy Uberto Marchesi e la modella e principessa Sofia Odescalchi.

Le coppie in gara, durante il loro viaggio, affronteranno prove e missioni difficili ispirate alle tradizioni del territorio e attraverso la loro avventura daranno al pubblico la possibilità di conoscere la storia e la vita di uomini, famiglie, villaggi che di volta in volta offriranno loro cibo e ospitalità.



venerdì 4 aprile 2014

Singapore 'Mon Amour'

giovedì 24 gennaio 2013

Singapore, Night Skyline



Alcune emozionanti immagini notturne di Singapore. Singapore è uno stato insulare costituito da 63 isole. L'isola principale è nota come isola di Singapore, ma è ufficialmente chiamata Pulau Ujong (lingua malese: traslitterato come isola alla fine della terra, intesa come penisola malese). Situato a sud della penisola di Malacca, ci sono due collegamenti artificiali, con Johor in Malesia: il Johor-Singapore Causeway a nord e il cosiddetto Malaysia-Singapore Second Link a ovest. Le isole di Jurong, Pulau Tekong, Pulau Ubin e Sentosa sono le più grandi fra le isole minori dell'arcipelago. Il punto naturale più elevato è la collina di Bukit Timah, posta a 166 metri sul livello del mare. Singapore ha in corso progetti di bonifica attraverso il prelievo di terra dalle proprie colline, dai fondali marini e dai paesi limitrofi. Come risultato, la superficie di Singapore è cresciuta dai 581,5 km² del 1960 ai 712 km² del 2010. La stima è che la superficie del paese possa crescere di altri 100 km² entro il 2030[18] I progetti hanno coinvolto talvolta alcune delle isole minori, che sono state unite insieme attraverso l'opera di bonifica del territorio, dando vita ad isole più grandi e più funzionali, come nel caso dell'isola di Jurong. In passato l'area urbana era concentrata nella parte meridionale in corrispondenza della foce del fiume Singapore dove attualmente si trova il centro della città (l'area chiamata Downtown Core), mentre la parte rimanente del territorio era coperta da foresta tropicale. A partire dagli anni sessanta il governo ha edificato diverse aree residenziali nelle zone periferiche, che nel tempo si sono espanse dando luogo ad un'unica area urbana. L'ente che si occupa della pianificazione urbana è chiamato Urban Redevelopment Authority. Idrografia Singapore presenta molti corsi d'acqua e laghi. I due principali laghi si trovano al centro dell'isola, dove si estende uno dei più grandi parchi del mondo. Il corso d'acqua principale è il fiume Singapore, che attraversa il centro città e sfocia nell'oceano Indiano. Gli altri corsi d'acqua sfociano o nell'Oceano Indiano, come il fiume Singapore o nel canale che separa la Repubblica di Singapore dalla Malesia. Clima Il clima di Singapore nella classificazione dei climi di Köppen è equatoriale poiché senza la presenza di stagioni distinte (piogge-secca), con un'uniformità di temperatura e pressione, elevata umidità e precipitazioni abbondanti (la linea equatoriale difatti è prossima, solo 152 chilometri). Le temperature minime e massime medie annuali contemplano una forbice dai 22-23° ai 33-34 °C. In media l'umidità relativa ha come estremi: 95%, in tarda notte e al primo mattino e 60% nel pomeriggio. Nei periodi maggiormente piovosi, l'umidità può attestarsi per tutto il giorno prossima al 90% o superare di poco anche questo dato. Le temperature minime e massime registrate storicamente sono state rispettivamente 19,4 °C e 35,8 °C. Maggio e giugno sono i mesi più caldi, mentre novembre e dicembre costituiscono i più umidi con la stagione del monsone. Tra agosto e ottobre si forma spesso una cappa di fumo proveniente dalla combustione degli arbusti nella vicina Indonesia; talvolta la densità della foschia è tale da creare uno stato di allarme per la salute pubblica. Data la vicinanza alla linea immaginaria equatoriale (poco più di 142 km a Sud, dalla City della metropoli), i raggi solari hanno inclinazioni massime molto forti per tutto il corso dell'anno.

lunedì 14 gennaio 2013

Singapore, Marina Bay Sands Resort

Le foto del meraviglioso Marina Bay Sands Resort a Singapore. Unica al mondo la piscina pendente all'ultimo piano dei 3 edifici.