Visualizzazione post con etichetta Giappone. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Giappone. Mostra tutti i post

mercoledì 20 ottobre 2021

Giappone: avvenuta un'eruzione sul Monte Aso

(Ansa)

In Giappone un'eruzione è avvenuta sul Monte Aso, il più grande vulcano attivo, situato nella prefettura di Kumamoto, a sud-ovest dell'arcipelago. L'Agenzia meteorologica nazionale (Jma) ha riferito che l'evento si è verificato alle 11:43 ora locale (le 4:43 in Italia) lungo il cratere Nakadake, e il livello di allerta è stato alzato a 3 su una scala di 5.

La cenere si è propagata oltre un chilometro di distanza dalla sommità, raggiungendo un'altezza di 3.500 metri. Il portavoce del governo ha comunque confermato che non ci sono state vittime e non sono stati identificati feriti, aggiungendo che le autorità scoraggiano le persone dall'avvicinarsi al cratere. Il Giappone è situato nella Cintura di fuoco del Pacifico, una fascia geografica dove si trovano i tre quarti di tutti i vulcani del pianeta, attivi e inattivi, disseminati lungo le coste del Pacifico.

venerdì 15 ottobre 2021

Giappone: aumenta il numero di suicidi tra gli studenti

(Ansa)

In Giappone il numero di suicidi tra gli studenti ha toccato un nuovo record l'anno scorso a quota 415, circa il 31% in più rispetto ai 317 del 2019. A renderlo noto il ministero dell'istruzione, secondo quanto riporta la Cnn.

Si tratta del livello più alto dal 1974, anno in cui il governo ha cominciato a raccogliere questi dati, che riguardano la fasica di età compresa tra 6 e 18 anni.
Vari fattori contribuiscono a questo fenomeno, come i problemi familiari, i cattivi risultati scolastici, le difficoltà nei rapporti con i coetanei e le malattie. "L'aumento dei suicidi è estremamente allarmante", ha detto all'emittente NHK Eguchi Arichika, capo della divisione per gli affari dei bambini e degli studenti del ministero dell'Istruzione giapponese.
Le statistiche del ministero indicano inoltre che circa 30.000 studenti hanno saltato le lezioni per un minimo di 30 giorni l'anno scorso a causa del coronaviurs.

mercoledì 29 settembre 2021

Giappone: l'ex ministro Fumio Kishida è il nuovo leader dei conservatori

(Ansa)

In Giappone l'ex ministro degli Esteri Fumio Kishida ha battuto a sorpresa il favorito Taro Kono, responsabile della campagna vaccinale, diventando il presidente del partito conservatore (Ldp), e candidandosi alla successione dell'attuale premier Yoshihide Suga. L'Ldp ha la maggioranza in entrambe le camere e il nuovo capo dell'esecutivo sarà annunciato lunedì.

Il 73enne Suga aveva deciso di farsi da parte dopo appena un anno prendendo atto dei consensi a picco per la gestione della pandemia. Il 64enne Kishida è considerato affidabile anche se di scarso carisma. Si è impegnato a spendere molto per rilanciare il paese.

martedì 14 settembre 2021

Giappone: in continuo aggiornamento il record del numero dei centenari

(Ansa)

In Giappone è in continuo aggiornamento il record del numero dei centenari: mai così tanti negli ultimi 50 anni, a quota 86.500, e con una netta prevalenza di donne. I dati resi noti dal ministero della Salute in occasione della festività che celebra il Rispetto per la Terza Età, il prossimo lunedì, mostrano un rialzo costante dall'inizio delle statistiche, a partire dal 1963, quando le persone con più di 100 anni di età erano appena 153.

Nello specifico l'88,4% sono donne, a quota 76.450, mentre gli uomini hanno registrato un aumento a 10.060 unità. I progressi della ricerca medica hanno fatto segnare una crescita significativa negli ultimi decenni, spiega il ministero, con le aspettative di vita che in Giappone sono le più alte al mondo per entrambe le identità di genere: 87,74 anni per le donne e 81,64 per gli uomini.

giovedì 29 luglio 2021

Giappone: superati i 10mila casi giornalieri di Covid-19 nelle ultime 24 ore

(Ansa)

In Giappone i casi giornalieri di coronavirus hanno superato nelle ultime 24 ore la soglia dei 10mila per la prima volta dall'inizio della pandemia: a dichiararlo l'agenzia di stampa Reuters sul suo sito, che cita la Nippon Television.

Nella capitale Tokyo, che ospita le Olimpiadi, i nuovi casi di contagio hanno raggiunto allo stesso tempo un record a quota 3.865.

domenica 13 giugno 2021

Giappone: addio a Eiichi Negishi, premio Nobel per la Chimica nel 2010

(Ansa)

Lutto in Giappone: è morto, all'età di 85 anni, il premio Nobel per la Chimica nel 2010, Eiichi Negishi. Risiedeva da tempo nello stato americano dell'Indiana. Lo ha dichiarato l'Università Purdue, spiegando che il decesso è avvenuto la scorsa domenica, ma senza indicare le cause del decesso.

Nato nel 1935 in Manciuria, l'allora provincia cinese occupata dai giapponesi, studiò alla prestigiosa Università di Tokyo prima di specializzarsi all'Università di Pennsylvania, per poi trasferirsi a Purdue nel 1979, diventando titolare della cattedra di Chimica, un posto che ha mantenuto fino al 1999.
Insieme al ricercatore statunitense Richard Heck dell'Università del Delaware, e al giapponese Akira Suzuki della Hokkaido University, si è aggiudicato l'ambito riconoscimento dell'Accademia svedese per i suoi studi sul palladio come catalizzatore nei processi chimici e lo sviluppo di un metodo finalizzato a creare sostanze chimiche complesse. Una tecnica che è ancora oggi ampiamente utilizzata per la produzione di prodotti farmaceutici, nell'agricoltura e nell'elettronica. La moglie di Negishi, Sumire era morta nel 2018 in un incidente, dopo 50 anni di matrimonio. In base a quanto riferisce la Purdue University, la famiglia di Negishi non intende svolgere una cerimonia funebre negli Stati Uniti, ma riporterà la salma in Giappone in una data ancora in corso di definizione.

lunedì 24 maggio 2021

Giappone: il governo ha inaugurato i centri di vaccinazione nelle città di Osaka e Tokyo

(Ansa)

In Giappone il governo ha inaugurato i centri di vaccinazione di massa nelle città di Osaka e Tokyo, nel tentativo di accelerare il processo di immunizzazione, in considerevole ritardo rispetto agli altri paesi occidentali, a esattamente due mesi dall'inizio delle Olimpiadi. Nei centri saranno impiegati i dottori e le infermiere appartenenti alle Forze di Autodifesa, e saranno operativi per tre mesi a partire da oggi ininterrottamente, anche durante le feste nazionali.

Il vaccino in uso sarà quello della Moderna, appena approvato dalle autorità sanitarie nipponiche lo scorso venerdì insieme al siero della AstraZeneca. In base ai programmi il governo intende inoculare fino a 10.000 persone al giorno a Tokyo e 5.000 a Osaka, prevedendo in questo modo di completare il ciclo per le persone con più di 65 anni di età, che equivalgono a circa il 28% della popolazione del Paese.

martedì 20 aprile 2021

Giappone: raggiunto un accordo con la Pfizer per un maggiore approvvigionamento dei vaccini contro il Covid

(Ansa)

In Giappone il premier Yoshihide Suga ha raggiunto un accordo la Pfizer per un maggiore approvvigionamento dei vaccini contro il Covid durante la sua visita a Washington. Lo ha dichiarato il ministro in carica per la campagna di immunizzazione, Taro Kono, senza rivelare i dettagli dell'intesa, spiegando che Suga sabato ha discusso al telefono con l'amministratore delegato della casa farmaceutica, Albert Bourla.

Kono ha anche detto che il governo di Tokyo sarà in grado di amministrare il vaccino a tutta la popolazione entro la fine di settembre. Ad oggi il vaccino della Pfizer-BioNtech è l'unico approvato dalle autorità sanitarie nipponiche e il Paese del Sol Levante dipende prevalentemente dalle forniture degli stabilimenti europei. Il Paese del Sol Levante ha iniziato a inoculare il siero a metà febbraio, partendo dal personale medico, e da lunedì scorso sono state aggiunte le persone con più di 65 anni di età, circa 37 milioni di cittadini. In base ai dati del ministero della Salute, al 9 aprile neanche l'1% della popolazione aveva ricevuto almeno una dose del vaccino.

sabato 10 aprile 2021

Giappone: il governo pronto a introdurre nuove restrizioni nella capitale Tokyo

(Ansa)

In Giappone il governo è pronto a introdurre nuove restrizioni nella capitale Tokyo per fronteggiare la recente ascesa dei contagi di Covid e il ritorno in sofferenza del sistema ospedaliero. Lo ha dichiarato il premier, Yoshihide Suga, a distanza di tre settimane dal termine dell'ultimo stato di emergenza, e mentre la capitale registra il maggior numero di positività da metà febbraio, una dinamica che, sebbene a livelli più contenuti rispetto agli standard europei, continua a preoccupare le autorità in vista delle Olimpiadi di questa estate.

Tokyo ha segnalato 545 infezioni nelle ultime 24 ore, e le nuove misure dovrebbero entrare in vigore dal prossimo lunedì nei 23 comuni della metropoli, con una durata di un mese, fino all'11 maggio, anticipano i media nipponici, con la possibile inclusione delle prefetture di Kyoto e Okinawa.
Dopo aver incontrato Suga, la governatrice di Tokyo, Yuriko Koike, ha detto il piano di 'quasi-emergenza' dovrebbe coprire anche il periodo di festività nazionale della Golden Week, la prima settimana di maggio, che è uno dei periodi nel quale si registrano i maggiori spostamenti della popolazione.
La revisione delle misure che verranno adottate a Tokyo prevede sanzioni ai ristoranti e ai bar che non si adegueranno alla richiesta di chiusure serali anticipate, e maggiori poteri ai governatori per provvedimenti specifici.

mercoledì 31 marzo 2021

Giappone: in anticipo la stagione della fioritura dei ciliegi

(Ansa)

In Giappone la stagione della fioritura dei ciliegi, il tradizionale simbolo della primavera, è arrivata in anticipo e ha raggiunto il picco a Kyoto il 26 marzo stabilendo il record dell'anticipo da quando sono iniziate le registrazioni 1.200 anni fa. A dichiararlo il Guardian citando i dati raccolti dall'Università di Osaka.

Per quel che riguarda i primi documenti della 'sakura' a Kyoto risalgono all'812 d.C. Il record precedente era stato stabilito nel 1409, quando la stagione raggiunse il suo apice il 27 marzo. La città ha vissuto quest'anno una primavera insolitamente calda e secondo gli scienziati, le fioriture sempre più precoci negli ultimi decenni sono probabilmente il risultato del cambiamento climatico.

martedì 23 febbraio 2021

Giappone: tre prefetture hanno chiesto al governo di anticipare la rimozione dello stato di emergenza

(Ansa)

In Giappone tre prefetture hanno chiesto al governo centrale di anticipare la rimozione dello stato di emergenza, in vigore fino al 7 marzo, in scia alla progressiva diminuzione dei contagi di coronavirus. I governatori di Hyogo, Kyoto e Osaka hanno presentato una richiesta al ministro per la Rivitalizzazione economica, in carica per l'emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura, citando i miglioramenti delle criticità nelle strutture sanitarie e il minor numero di ospedalizzazioni dei pazienti con gravi patologie.

Una decisione in merito, riferisce la stampa nipponica, sarà presa nell'incontro di domanitra il premier Yoshihide Suga e Nishimura, assieme al ministro della Salute Norihisa Nomura.

sabato 13 febbraio 2021

Giappone: il ministero della Salute punta ad anticipare l'approvazione del vaccino Pfizer

(Ansa)

In Giappone, il ministero della Salute punta ad anticipare a domenica l'approvazione del vaccino contro il coronavirus sviluppato dalla statunitense Pfizer, a pochi giorni dall'arrivo delle prime forniture, per un totale di 400mila dosi nel Paese. A rivelarlo fonti a conoscenza del dossier all'agenzia Kyodo, spiegando che la casa farmaceutica Usa ha presentato la richiesta in Giappone lo scorso dicembre e inizialmente il via libera delle autorità sanitarie sarebbe dovuto avvenire la prossima settimana.

Con un'accelerazione delle procedure amministrative, riferiscono le fonti, le somministrazioni del vaccino potrebbero partire da mercoledì prossimo per circa 20mila persone tra dottori e infermiere di 100 ospedali. Il governo di Tokyo ha siglato accordi con tre case farmaceutiche per la fornitura delle prime 157 milioni di dosi, più che sufficienti alla copertura dei circa 126 milioni di abitanti dell'arcipelago. Di questi, 72 milioni saranno prodotte dalla Pfizer, e il resto da Moderna e AstraZeneca.

giovedì 28 gennaio 2021

Giappone: il governo si appresta a estendere lo stato di emergenza

(Ansa)

In Giappone il governo si appresta a estendere lo stato di emergenza se non si vedrà a breve una stabile diminuzione delle infezioni di coronavirus a Tokyo e nel resto dell'arcipelago. Ad anticiparlo i media nipponici, citando fonti all'interno dell'esecutivo.

Attualmente lo stato di emergenza è in vigore nella capitale dal 7 gennaio, e successivamente è stato introdotto in altre 10 prefetture dell'arcipelago, e durerà fino al 7 febbraio. Il numero delle positività a Tokyo ha mostrato una riduzione da inizio gennaio ma l'andamento delle ultime settimane preoccupa ancora le autorità, mentre la percentuale di persone anziane che hanno contratto la malattia è in aumento. Il ministro incaricato per la gestione dell'Emergenza sanitaria, Yasutoshi Nishimura, riferendo in Parlamento ha spiegato che l'esecutivo prenderà una decisione a breve, confermando le criticità del sistema ospedaliero, in particolare la cura dei pazienti che presentano gravi sintomi. La decisione su una possibile estensione dello stato di emergenza, ha continuato Nishimura, dipenderà in gran parte dal mantenimento di un livello di efficienza adeguato del servizio sanitario in relazione con l'aumento costante dei casi.

sabato 23 gennaio 2021

Giappone: primo aumento dei suicidi negli ultimi 11 anni

(Ansa)

In Giappone vi è un primo aumento dei suicidi negli ultimi 11 anni, con i casi che continuano a riguardare maggiormente le donne e le persone più giovani, in un contesto di crescente incertezza, determinata dalla pandemia del coronavirus. In base ai dati preliminari della Agenzia nazionale di polizia (Npa), nell'intero 2020 il numero di persone che si sono tolte la vita è cresciuto del 3,7% a 20.919: si tratta del primo incremento dal 2009, quando l'economia venne travolta dalla crisi finanziaria, provocando un alto numero di casi di bancarotta e una perdita notevole di posti di lavoro.

Nel dettaglio, i numeri più recenti evidenziano un calo dei suicidi dell'1% tra gli uomini - che comunque rappresentano di gran lunga il campione più elevato a quota 13.943, mentre si registra un'impennata del 14,5% tra le donne, a 6.976, la cifra più alta degli ultimi 5 anni.
Ancora una volta sono l'insicurezza sul lavoro, maggiori oneri nella cura dei figli, e i disagi causati dalla forzata coabitazione familiare che, in tempi di pandemia, dicono gli esperti, aumentano il livello di stress per le donne in misura più grande rispetto agli uomini. Preoccupa anche il dato tra gli studenti, con 440 casi, un livello record che supera il precedente massimo del 2009.

domenica 3 gennaio 2021

Giappone: il governo accelera la fase preparativa per l'inizio delle vaccinazioni contro il coronavirus

(Ansa)

In Giappone il governo accelera la fase preparativa per l'inizio delle vaccinazioni contro il coronavirus, che comunque non saranno disponibili prima di fine febbraio. L'esecutivo darà la priorità a uniformare il processo di valutazione per l'approvazione dei vaccini attualmente disponibili.

Il piano successivo riguarderà l'avvio delle somministrazioni del vaccino anti-Covid come rimedio al contenimento del virus, garantendo allo stesso tempo la stabilità del ciclo economico nel Paese.
Nel dettaglio, Tokyo ha sottoscritto dei contratti preventivi per la fornitura di 290 milioni di dosi, più del doppio della popolazione, con tre aziende farmaceutiche. La prima di queste, la statunitense Pfizer, ha chiesto l'approvazione del vaccino in Giappone in dicembre, ma un responso dal ministero della Salute nipponico non avverrà prima di febbraio. In base ai provvedimenti delle autorità sanitarie, le prime somministrazioni del vaccino riguarderanno gli operatori medici alla fine del prossimo mese, le persone anziane in marzo, e successivamente a chi soffre di malattie croniche.

domenica 27 dicembre 2020

Giappone: fino a fine gennaio non sarà consentito l'ingresso nel paese agli stranieri

(Ansa)

Novità in Giappone: non sarà consentito l'ingresso nel paese agli stranieri a partire da lunedì per contrastare la diffusione del covid-19. Il provvedimento sarà in vigore fino alla fine di gennaio.

A comunicarlo il governo giapponese, riferisce l'agenzia Nikkei. Sarà consentito il rientro nel paese ai cittadini giapponesi e agli stranieri che vivono in Giappone.

giovedì 24 dicembre 2020

Fukushima:la diffusione del Covid-19 impatta anche sui piani di smantellamento della centrale nucleare

(Ansa)

A Fukushima, la diffusione del Covid-19 impatta anche sui piani di smantellamento della centrale nucleare, a quasi dieci anni dalla triplice catastrofe. Ad anticiparlo i media giapponesi, spiegando che la prossima fase di rimozione del magma radioattivo - la parte più delicata dell'operazione di bonifica della struttura, doveva iniziare a inizio 2021, ma l'espansione della pandemia su scala globale ha ritardato i test di sperimentazione in Inghilterra per l'impiego di un braccio robotico.

Dei tre reattori che avevano subito la fusione del nocciolo, l'operatore della centrale, la Tokyo Electric Power (Tepco), prevedeva di iniziare i lavori dall'unità numero due con la graduale estrazione di circa un grammo per volta del combustibile nucleare stoccato, per poi espandere la portata fino a diversi chili al giorno.
In base ai piani la Tepco avrebbe dovuto verificare la funzionalità del robot in agosto per poi trasferire l'attrezzatura in Giappone entro il febbraio del 2021, consentendo così l'inizio dei corsi di formazione ai suoi dipendenti. Con l'emergenza sanitaria in corso i ritardi si sono accumulati, e adesso è possibile che gran parte dei collaudi debbano essere trasferiti in Giappone. L'operazione di rimozione del magma dal reattore numero due - che contiene 237 tonnellate di materiale radioattivo - dovrebbe richiedere diversi anni secondo la Tepco.

mercoledì 16 dicembre 2020

Giappone: a Tokyo record di 678 casi giornalieri di coronavirus

(Ansa)

In Giappone, a Tokyo, è stato aggiornato ancora una volta il record di contagi di Covid, a quota 678, in scia al progressivo incremento della diffusione del virus a livello nazionale. La cifra è superiore al precedente limite raggiunto lo scorso sabato, a 621, e porta il totale delle positività nella capitale giapponese a 46.668; il più alto tra tutte le 47 prefetture del Paese.

Il numero dei pazienti a Tokyo è aumentato in maniera repentina dallo scorso novembre, costringendo il governo metropolitano a chiedere alle attività commerciali, assieme ai ristoranti e ai karaoke, di ridurre gli orari di apertura al pubblico almeno fino all'11 gennaio.

martedì 15 dicembre 2020

Giappone: annullato il Festival della neve di Sapporo

(Ansa)

In Giappone, per la prima volta in 70 anni di storia, il Festival della neve di Sapporo, previsto in febbraio, è stato cancellato per via dei rischi legati alla diffusione del coronavirus. La prefettura al nord estremo del Giappone, infatti, aveva già visto la sospensione della campagna di promozione del turismo domestico in scia all'impennata dei casi nelle ultime settimane.

Per quel che riguarda la rassegna annuale, organizzata per la prima volta nel 1950, è famosa per l'esposizione delle sculture di ghiaccio alte fino a 15 metri, e attrae fino a due milioni di turisti dal Giappone e dall'estero, generando un giro di affari di circa 65 miliardi di yen, pari a 510 milioni di euro.

sabato 12 dicembre 2020

Giappone: abbattuti circa 2,5 milioni di polli

(Ansa)

In Giappone si espande a livello nazionale l'allarme dell'influenza aviaria, quando il Paese si trova nel mezzo della pandemia di coronavirus, con il ministero dell'Agricoltura che invita tutte le 47 prefetture dell'arcipelago a condurre ispezioni accurate nelle fattorie regionali e ad aggiornare le autorità predisposte. 

Ad oggi sono stati abbattuti circa 2,5 milioni di polli in poco più di un mese, una cifra che supera il record di 1,83, milioni di animali soppressi nell'ultima infezione stagionale verificatasi nel 2010.