Visualizzazione post con etichetta Giappone. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Giappone. Mostra tutti i post

mercoledì 7 febbraio 2024

Un branco di orche intrappolate nel ghiaccio galleggiante al largo della costa di Hokkaido


I pescatori locali hanno scoperto un branco di orche assassine intrappolate tra i ghiacci a circa un chilometro dalla costa di Rausu, Hokkaido, intorno alle 7:30 di martedì e hanno allertato il governo municipale. Rausu si trova nella parte meridionale della penisola di Shiretoko, patrimonio naturale mondiale dell'UNESCO. Wildlife Pro LLC, che ricerca i leoni marini di Shiretoko e altri animali selvatici, ha scattato foto del pod con un drone. 

Sembrava che ci fossero dalle 16 alle 17 orche, tra cui diversi giovani. Le orche erano ammassate insieme in una piccola area di mare aperto tra il ghiaccio galleggiante, sporgendo ripetutamente la testa per respirare. Verso mezzogiorno, però, erano completamente scomparsi. Il ghiaccio galleggiante è apparso lunedì a Shari, sul lato settentrionale della penisola di Shiretoko, secondo il governo municipale. Il ghiaccio ha continuato a spostarsi verso sud, raggiungendo la costa di Rausu martedì mattina. 

Nel 2005, rileva Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, nove orche rimasero intrappolate nel ghiaccio galleggiante al largo della costa di Rausu e in seguito morirono.

lunedì 5 febbraio 2024

Meloni in Giappone: ruolo chiave dell'Italia a Bruxelles e nuove prospettive di collaborazione

(CC-BY-NC-SA 3.0 IT)
TOKYO - Durante la sua visita ufficiale in Giappone, la premier italiana Giorgia Meloni ha sottolineato il ruolo chiave svolto dal governo italiano a Bruxelles nei mesi recenti, affermando che l'Italia ha fatto sentire con autorevolezza la sua voce e ha contribuito ai dibattiti sui grandi temi europei. In un'intervista concessa al quotidiano giapponese Yomiuri Shimbun, Meloni ha evidenziato una "svolta culturale" con la quale altri Stati e istituzioni dell'Unione Europea hanno gradualmente condiviso la posizione italiana sulla gestione del fenomeno migratorio, privilegiando la dimensione esterna per limitare le partenze.

La visita di Meloni in Giappone segna un momento significativo di transizione dalla presidenza giapponese del G7 a quella italiana appena iniziata. L'obiettivo è approfondire temi legati alla stabilità dell'Indo-Pacifico e rafforzare la collaborazione bilaterale, cercando al contempo di attrarre nuovi investimenti in Italia. Durante la visita, Meloni ha avuto incontri bilaterali, tra cui uno con il primo ministro giapponese Fumio Kishida, e ha pianificato incontri con vertici di grandi gruppi industriali giapponesi come Mitsubishi Heavy Industries e Hitachi.

Meloni ha espresso ammirazione per il Giappone, definendolo una fonte di ispirazione per chi crede nel ruolo della politica nell'interpretare l'interesse nazionale e sostenere la convivenza pacifica e l'ordine internazionale basato su regole. La premier ha ribadito il partenariato strategico con il Giappone e ha delineato prospettive di collaborazione future, tra cui il lancio di un meccanismo strutturato di consultazione politica e di sicurezza, il rafforzamento dei partenariati industriali, soprattutto nei settori ad alta tecnologia, e l'attuazione di progetti congiunti di ricerca scientifica.

mercoledì 3 gennaio 2024

Dramma all'aeroporto di Haneda: 5 vittime in schianto di aerei

TOKYO - Le indagini sono in corso a Tokyo dopo la tragica collisione tra un volo della Japan Airlines e un aereo della Guardia costiera giapponese all'aeroporto di Haneda. Cinque persone hanno perso la vita, e i dettagli della sequenza degli eventi sono al centro dell'attenzione degli inquirenti. La Japan Airlines sostiene che il suo aereo aveva l'autorizzazione per atterrare, e gli scambi radio della torre di controllo sembrano supportare questa affermazione. Esperti francesi dell'Ufficio di investigazione e analisi dell'aviazione civile sono attesi per contribuire alle indagini sull'incidente.

lunedì 1 gennaio 2024

Serie di terremoti in Giappone: allerta tsunami e sei vittime

Una serie di terremoti, tra cui uno di magnitudo 7.5 secondo l'agenzia meteorologica giapponese, ha colpito la costa centro-occidentale del Giappone, causando almeno sei morti e numerosi danni. Oltre 51mila persone sono state evacuate in seguito all'allerta tsunami emessa nelle regioni costiere di Ishikawa, Niigata e Toyama. Le onde previste erano di 5 metri entro 300 chilometri dall'epicentro. Anche la Corea del Sud ha lanciato un'allerta tsunami. Diverse case sono crollate, lasciando alcune persone intrappolate sotto le macerie. La situazione è stata dichiarata "in gran parte passata" dopo alcune ore dall'allerta tsunami.

domenica 6 agosto 2023

'Il Giappone? Meno moderno di quanto ci aspettassimo…', il viaggio di Lidia e Tom


FRANCESCO GRECO
- “Il Giappone? E’ un Paese meno moderno di quanto ci aspettassimo…”. Il viaggio di Lidia Blandolino (Tricase, Lecce) e Tom (Olanda), è giunto nel Sol Levante, il Paese dei samurai, di Mishima, gli hikikomori e gli otaku, da sempre sospeso fra tradizione e futuro. Dopo Taiwan e Malesia, i due viaggiatori hanno visitato la Corea del Sud, il Giappone, il Vietnam e la Cambogia. Ora sono in Indonesia, ultima tappa del lungo viaggio iniziato l’anno scorso in autunno. 
 

Dunque, delusione Giappone?

“La Corea del Sud è un Paese molto moderno, a differenza del Giappone che invece ci ha stupito per il suo essere molto meno moderno e tecnologico, ci è sembrato come se lo sviluppo della tecnologia si fosse fermato ai primi anni 2000 (smartphones a parte)”.


Una delle forme di conoscenza è il cibo…

“Il Giappone è uno dei Paesi più affascinanti e culturalmente lontani da noi. A parte il cibo molto buono (abbiamo mangiato del sushi e del ramen buonissimi e scoperto molti altri piatti deliziosi, come okonomiyaki, mazesoba, takoyaki e molto altro!) e la passione per i manga che non passa inosservata”.


Popoli e culture che hanno una grande spiritualità...

“Il popolo giapponese è molto spirituale, lì infatti il buddismo convive con lo shintoismo, una religione molto antica e piena di simbolismo, che è fortemente parte della tradizione e della cultura nipponica, al punto che molte persone che non si considerano religiose comunque lo praticano nella loro vita quotidiana”.

Abbiamo un’idea dei giapponesi rispettosi delle regole: quando vanno via dagli spogliatoi dopo una partita, lasciano tutto in ordine…

“Sono particolarmente legati alle norme sociali, che rispettano senza esitazione, come il silenzio assoluto o quasi sui mezzi pubblici e gli inchini fatti per salutare e ringraziare di continuo.

In generale, molti di loro sono anche un po' riservati caratterialmente, per lo meno fino a che non si entra in uno dei piccoli bar dove tanti si ritrovano dopo il lavoro, e con un po' di alcol in corpo, è più facile fare qualche chiacchiera con loro!”  

Inevitabile accoppiare quel Paese ai manga…

“In Giappone ci sono anche molte sale da gioco, piene di videogiochi di ogni tipo, che sono molto frequentate nonostante siano passate di moda in molte altre parti del mondo soprattutto dopo l'avvento della PlayStation e dei videogiochi online usufruibili da casa. In generale, tante cose sono trasformate in un gioco o hanno mascotte del mondo dei manga, dalla polizia, allo shopping, fino alla voce che proviene dall'altoparlante della metropolitana, che sembra uscita da un anime per la sua intonazione così bambinesca”.  

Dove siete stati di preciso?

“Abbiamo fatto un giro abbastanza classico, siamo arrivati a Osaka e poi ci siamo spostati ad Hiroshima, Kyoto e Tokyo. Spostarsi in Giappone è molto facile grazie a un sistema ferroviario che funziona benissimo, con treni veloci che collegano le principali città, da fare invidia all'Europa!”. 


C’è memoria dell’atomica americanea del 1945?

“A Hiroshima abbiamo visitato il Museo della Pace, che ovviamente affronta il tema della bomba nucleare sganciata dagli Stati Uniti il 6 agosto 1945. E’ stato molto intenso, ma anche interessante. Così come vedere il simbolo della distruzione in un edificio ancora parzialmente in piedi e con la cupola alla quale è rimasta solo la struttura interna”.

venerdì 19 maggio 2023

Al via G7 ad Hiroshima, atteso Zelensky

HIROSHIMA - Si apre il G7 ad Hiroshima con la visita al Memoriale della pace, primo atto ufficiale del vertice. Dopo la visita al museo i leader hanno firmato il Libro d'Onore scrivendo un messaggio che sarà poi scolpito su una stele in pietra collocata nei pressi del monumento commemorativo. 

"Oggi chiniamo il capo e ci fermiamo in preghiera. Oggi non dimentichiamo che l'oscurità non ha l'ultima parola. Oggi ricordiamo il passato per scrivere, insieme, un futuro di speranza. Giorgia Meloni". Questo il messaggio della premier italiana.

sabato 15 aprile 2023

Giappone, attentato al premier Kishida


PIERO CHIMENTI
- Attentato nel porto di Saikazaki, nella prefettura di Wakayama, al premier giapponese Kishida, portato in salvo dagli uomini della sicurezza mentre teneva un comizio pubblico. A far scattare l'allarme è stato il lancio di una bomba fumogena ai danni del Primoministro nipponico che fortunatamente non ha provocato conseguenze. 

Secondo quanto riporta Nhk, la polizia avrebbe fermato un uomo sospetto dell'inganno gesto.

lunedì 13 febbraio 2023

Msc Crociere lancia la sua prima volta in Giappone

ROMA - Da aprile e fino a novembre MSC Bellissima sarà protagonista di un nuovo itinerario che porterà gli ospiti a scoprire uno dei Paesi più affascinanti, il Giappone. Navigherà in Asia toccando oltre al Giappone, anche Corea del Sud e Taiwan, per un viaggio nel tempo attraverso culture millenarie, per scoprirne e apprezzarne l’arte, la storia e la tradizione, ma anche restare affascinati dalla connotazione futuristica delle metropoli che si contrappone all’assenza dello scorrere del tempo dei villaggi ancorati ad un’epoca mai passata. Nel corso dell’itinerario in Giappone molte sono le meraviglie da ammirare.

VEDI KAGOSHIMA E POI MUORI – Si potrebbe facilmente replicare lo storico detto tradizionale campano senza offendere nessuno. C’è un golfo bellissimo, un clima mediterraneo e un vulcano attivo, quello di Sakurajima, ai cui piedi è sorta KAGOSHIMA, la “Napoli del Giappone” così soprannominata per la somiglianza estetica impressionante al capoluogo partenopeo. Le due città, separate alla nascita, dal 1960 hanno deciso di avvicinarsi con un gemellaggio che dura tuttora.

QUANTI I CONOSCONO I COSIDDETTI “TROPICI GIAPPONESI”? –  Si tratta delle isole Okinawa. Appartenenti all’arcipelago delle Ryūkyū, il loro capoluogo è Naha, sede della residenza medievale della dinastia Ryūkyū, centro del governo e sede religiosa, uno dei nove patrimoni dell’umanità dell’UNESCO di Okinawa. Altro sito dichiarato patrimonio dell’umanità è il Shikinaen Garden, dove si possono ammirare i tipici edifici di legno con i tetti di tegole rosse, che si affacciano su un laghetto artificiale e su una vegetazione, che inducono alla meditazione e alla pace. Di grande impatto emotivo è il Peace Memorial Park: verso la fine della Seconda guerra mondiale, Okinawa fu lo scenario di una sanguinosa battaglia tra giapponesi e statunitensi, dove persero la vita circa 200.000 persone, più della metà civili. Situata di fronte al Mar cinese orientale, la scogliera del capo Manzamou è una vera propria scultura naturale modellata dall’oceano: una parte di essa sembra la proboscide di un elefante.

TOKYO NON DORME MAI – Sbarco a Yokohama, una città accogliente al confine con Tokyo, la seconda del Giappone per numero di abitanti, nonché frizzante città portuale di livello internazionale. E’ stata una delle prime città ad aprirsi all’occidente e questo suo aspetto si riflette oggi nei suoi quartieri variegati. In mezz’ora è possibile raggiungere il centro di Tokyo, “la città che non dorme mai”. Per gli amanti della frenesia come per quelli del buon cibo; per la gente in cerca di pace e bellezza o gli amanti dell’urbanistica e dei videogiochi vintage. Qui il moderno si fonde con l’antico in un binomio suggestivo che rende questa città unica. Templi, giardini, tradizione e buon cibo, fanno di Tokyo una città che non può essere descritta o racchiusa in una definizione, troppo poliedrica per essere stretta nei confini di pochi aggettivi.  

A FUKUOKA LA COCCARDA DI CITTÀ FELICE – Luogo spensierato, che compare in ogni lista dei migliori posti al mondo dove vivere, per la joie de vivre data  dagli innumerevoli yatai rustici ai lati della strada, le tipiche bancarelle di cibo dove la gente del posto gusta contenta il ramen buttando giù birra, sake o ciò che preferisce. La città è famosa anche per le sue feste e per l’artigianato popolare, i panorami stupendi che caratterizzano la parte più a sud della città ricca di templi e santuari.

A KOBE LA VISTA PIÙ BELLA DEL MONDO, A KYOTO TROVI L’ESSENZA  – Sull’isola di Honshu, su cui sono state edificate Kobe – ai piedi del Monte Rokko, dalla cui cima la vista sulla città è spettacolare tanto da essere considerata una delle più belle vedute del mondo – e  Kyoto, quella che è considerata l’esempio più tangibile, per architettura, cultura, storia, religione, dell’essenza nipponica. Per circa mille anni è stata la capitale del Giappone ed è celebre per santuari shintoisti, templi buddisti, per il complesso di giardini e palazzi imperiali e per le tipiche abitazioni in legno e i ciliegi in fiore in primavera, che trasformano la strade della città in luoghi incantati, surreali.

A HIROSHIMA UN RACCOGLIMENTO LUNGO QUASI 80 ANNI – Famosa in tutto il mondo per lo sgancio della prima bomba atomica della storia. A ricordo di questo evento sono stati creati il parco della memoria e il museo della pace. Prima della bomba, l’area di quello che ora è il parco, era il cuore politico e commerciale della città. Per questo motivo, è stato scelto come obiettivo per lo sgancio della bomba atomica del 6 Agosto 1945. Quattro anni dopo la caduta della bomba, si decise che l’area non sarebbe stata ristrutturata, bensì destinata a strutture commemorative per la pace.

Simbolo della città è l’A-Bomb Dome, uno dei pochi edifici rimasti in piedi dopo lo scoppio della bomba. L’edificio è stato proclamato patrimonio dell’Unesco. Da vedere inoltre la vicina isola di Miyajima, famosa per il Torii rosso nelle acque dell’oceano.

Non solo Giappone però, le crociere di MSC Bellissima si estenderanno anche in Corea del sud, dove Busan conquista i visitatori con le sue bianche spiagge e i suoi grattacieli illuminati, e per finire Taiwan. Ampia la scelta nella programmazione con itinerari da 6, 8, 9 notti. Le partenze e i rientri saranno tutti dal porto di Yokohama. L’Estremo Oriente, con la sua discreta eleganza, è una destinazione fantastica ricca di tradizioni millenarie che convivono affianco alla modernità più assolta.

mercoledì 25 gennaio 2023

Giappone, si ribalta cargo: 18 dispersi

PIERO CHIMENTI - Sono state avviate le ricerche per trarre in salvo i 18 dispersi, di cui non si hanno notizie dopo il ribaltamento del cargo avvenuto al largo della prefettura di Nagasaki. Le ricerche hanno subito ritardi a causa del maltempo.

venerdì 13 gennaio 2023

Accordo Usa-Giappone


PIERO CHIMENTI -
Usa e Giappone hanno deciso di intensificare la loro collaborazione, allo scopo di tenere 'sotto controllo' l'asse Russia-Cina. Il bilaterale sottoscritto a Washington prevede la riorganizzazione del 12esimo reggimento della Marina americana, che si trova ad Okinawa con il segretario della Difesa Austin che ha specificato che il reggimento sarà "più letale, agile e dotato di maggiori capacità", e l'addestramento congiunto di militari statunitensi e giapponesi.

lunedì 5 dicembre 2022

Qatar '22: la Croazia vince 4-2 ai rigori col Giappone e vola ai quarti

via Fifa World Cup fb

FRANCESCO LOIACONO -
Negli ottavi di finale dei Mondiali del Qatar 2022 la Croazia vince 4-2 ai rigori a Al Wakrah con il Giappone e si qualifica per i quarti di finale. Nel primo tempo al 26’ Petkovic della Croazia fallisce una clamorosa occasione. Al 43’ il Giappone passa in vantaggio con Maeda con una conclusione di destro. Nel secondo tempo al 10’ la Croazia pareggia con Perisic di testa. Al 18’ Modric della Croazia va vicino al gol. I tempi regolamentari si concludono 1-1. 

Si va ai tempi supplementari. Nel primo extra time al 92’ Taniguchi del Giappone non riesce a schiacciare di testa in porta. Al 101’ Barisic della Croazia con un tocco al volo non inquadra la porta. Nel secondo tempo supplementare al 114’ Morita del Giappone non concretizza una buona occasione. Al 120’ Majer della Croazia sfiora il vantaggio. 

Necessari i calci di rigore. Per il Giappone decisivi gli errori di Minamino Mitoma e Yoshida che si fanno parare le conclusioni dal portiere Livakovic. Segna solo Asano. Per la Croazia determinanti i rigori realizzati da Vlasic Brozovic e Pasalic. Sbaglia solo Livaja che colpisce il palo. Il Giappone è eliminato. Nei quarti di finale la Croazia sfiderà Venerdì 9 Dicembre alle 16 la squadra che vincerà Brasile-Corea del Sud che si gioca stasera alle 20.

mercoledì 20 ottobre 2021

Giappone: avvenuta un'eruzione sul Monte Aso

(Ansa)

In Giappone un'eruzione è avvenuta sul Monte Aso, il più grande vulcano attivo, situato nella prefettura di Kumamoto, a sud-ovest dell'arcipelago. L'Agenzia meteorologica nazionale (Jma) ha riferito che l'evento si è verificato alle 11:43 ora locale (le 4:43 in Italia) lungo il cratere Nakadake, e il livello di allerta è stato alzato a 3 su una scala di 5.

La cenere si è propagata oltre un chilometro di distanza dalla sommità, raggiungendo un'altezza di 3.500 metri. Il portavoce del governo ha comunque confermato che non ci sono state vittime e non sono stati identificati feriti, aggiungendo che le autorità scoraggiano le persone dall'avvicinarsi al cratere. Il Giappone è situato nella Cintura di fuoco del Pacifico, una fascia geografica dove si trovano i tre quarti di tutti i vulcani del pianeta, attivi e inattivi, disseminati lungo le coste del Pacifico.

venerdì 15 ottobre 2021

Giappone: aumenta il numero di suicidi tra gli studenti

(Ansa)

In Giappone il numero di suicidi tra gli studenti ha toccato un nuovo record l'anno scorso a quota 415, circa il 31% in più rispetto ai 317 del 2019. A renderlo noto il ministero dell'istruzione, secondo quanto riporta la Cnn.

Si tratta del livello più alto dal 1974, anno in cui il governo ha cominciato a raccogliere questi dati, che riguardano la fasica di età compresa tra 6 e 18 anni.
Vari fattori contribuiscono a questo fenomeno, come i problemi familiari, i cattivi risultati scolastici, le difficoltà nei rapporti con i coetanei e le malattie. "L'aumento dei suicidi è estremamente allarmante", ha detto all'emittente NHK Eguchi Arichika, capo della divisione per gli affari dei bambini e degli studenti del ministero dell'Istruzione giapponese.
Le statistiche del ministero indicano inoltre che circa 30.000 studenti hanno saltato le lezioni per un minimo di 30 giorni l'anno scorso a causa del coronaviurs.

mercoledì 29 settembre 2021

Giappone: l'ex ministro Fumio Kishida è il nuovo leader dei conservatori

(Ansa)

In Giappone l'ex ministro degli Esteri Fumio Kishida ha battuto a sorpresa il favorito Taro Kono, responsabile della campagna vaccinale, diventando il presidente del partito conservatore (Ldp), e candidandosi alla successione dell'attuale premier Yoshihide Suga. L'Ldp ha la maggioranza in entrambe le camere e il nuovo capo dell'esecutivo sarà annunciato lunedì.

Il 73enne Suga aveva deciso di farsi da parte dopo appena un anno prendendo atto dei consensi a picco per la gestione della pandemia. Il 64enne Kishida è considerato affidabile anche se di scarso carisma. Si è impegnato a spendere molto per rilanciare il paese.

martedì 14 settembre 2021

Giappone: in continuo aggiornamento il record del numero dei centenari

(Ansa)

In Giappone è in continuo aggiornamento il record del numero dei centenari: mai così tanti negli ultimi 50 anni, a quota 86.500, e con una netta prevalenza di donne. I dati resi noti dal ministero della Salute in occasione della festività che celebra il Rispetto per la Terza Età, il prossimo lunedì, mostrano un rialzo costante dall'inizio delle statistiche, a partire dal 1963, quando le persone con più di 100 anni di età erano appena 153.

Nello specifico l'88,4% sono donne, a quota 76.450, mentre gli uomini hanno registrato un aumento a 10.060 unità. I progressi della ricerca medica hanno fatto segnare una crescita significativa negli ultimi decenni, spiega il ministero, con le aspettative di vita che in Giappone sono le più alte al mondo per entrambe le identità di genere: 87,74 anni per le donne e 81,64 per gli uomini.

giovedì 29 luglio 2021

Giappone: superati i 10mila casi giornalieri di Covid-19 nelle ultime 24 ore

(Ansa)

In Giappone i casi giornalieri di coronavirus hanno superato nelle ultime 24 ore la soglia dei 10mila per la prima volta dall'inizio della pandemia: a dichiararlo l'agenzia di stampa Reuters sul suo sito, che cita la Nippon Television.

Nella capitale Tokyo, che ospita le Olimpiadi, i nuovi casi di contagio hanno raggiunto allo stesso tempo un record a quota 3.865.

domenica 13 giugno 2021

Giappone: addio a Eiichi Negishi, premio Nobel per la Chimica nel 2010

(Ansa)

Lutto in Giappone: è morto, all'età di 85 anni, il premio Nobel per la Chimica nel 2010, Eiichi Negishi. Risiedeva da tempo nello stato americano dell'Indiana. Lo ha dichiarato l'Università Purdue, spiegando che il decesso è avvenuto la scorsa domenica, ma senza indicare le cause del decesso.

Nato nel 1935 in Manciuria, l'allora provincia cinese occupata dai giapponesi, studiò alla prestigiosa Università di Tokyo prima di specializzarsi all'Università di Pennsylvania, per poi trasferirsi a Purdue nel 1979, diventando titolare della cattedra di Chimica, un posto che ha mantenuto fino al 1999.
Insieme al ricercatore statunitense Richard Heck dell'Università del Delaware, e al giapponese Akira Suzuki della Hokkaido University, si è aggiudicato l'ambito riconoscimento dell'Accademia svedese per i suoi studi sul palladio come catalizzatore nei processi chimici e lo sviluppo di un metodo finalizzato a creare sostanze chimiche complesse. Una tecnica che è ancora oggi ampiamente utilizzata per la produzione di prodotti farmaceutici, nell'agricoltura e nell'elettronica. La moglie di Negishi, Sumire era morta nel 2018 in un incidente, dopo 50 anni di matrimonio. In base a quanto riferisce la Purdue University, la famiglia di Negishi non intende svolgere una cerimonia funebre negli Stati Uniti, ma riporterà la salma in Giappone in una data ancora in corso di definizione.

lunedì 24 maggio 2021

Giappone: il governo ha inaugurato i centri di vaccinazione nelle città di Osaka e Tokyo

(Ansa)

In Giappone il governo ha inaugurato i centri di vaccinazione di massa nelle città di Osaka e Tokyo, nel tentativo di accelerare il processo di immunizzazione, in considerevole ritardo rispetto agli altri paesi occidentali, a esattamente due mesi dall'inizio delle Olimpiadi. Nei centri saranno impiegati i dottori e le infermiere appartenenti alle Forze di Autodifesa, e saranno operativi per tre mesi a partire da oggi ininterrottamente, anche durante le feste nazionali.

Il vaccino in uso sarà quello della Moderna, appena approvato dalle autorità sanitarie nipponiche lo scorso venerdì insieme al siero della AstraZeneca. In base ai programmi il governo intende inoculare fino a 10.000 persone al giorno a Tokyo e 5.000 a Osaka, prevedendo in questo modo di completare il ciclo per le persone con più di 65 anni di età, che equivalgono a circa il 28% della popolazione del Paese.

martedì 20 aprile 2021

Giappone: raggiunto un accordo con la Pfizer per un maggiore approvvigionamento dei vaccini contro il Covid

(Ansa)

In Giappone il premier Yoshihide Suga ha raggiunto un accordo la Pfizer per un maggiore approvvigionamento dei vaccini contro il Covid durante la sua visita a Washington. Lo ha dichiarato il ministro in carica per la campagna di immunizzazione, Taro Kono, senza rivelare i dettagli dell'intesa, spiegando che Suga sabato ha discusso al telefono con l'amministratore delegato della casa farmaceutica, Albert Bourla.

Kono ha anche detto che il governo di Tokyo sarà in grado di amministrare il vaccino a tutta la popolazione entro la fine di settembre. Ad oggi il vaccino della Pfizer-BioNtech è l'unico approvato dalle autorità sanitarie nipponiche e il Paese del Sol Levante dipende prevalentemente dalle forniture degli stabilimenti europei. Il Paese del Sol Levante ha iniziato a inoculare il siero a metà febbraio, partendo dal personale medico, e da lunedì scorso sono state aggiunte le persone con più di 65 anni di età, circa 37 milioni di cittadini. In base ai dati del ministero della Salute, al 9 aprile neanche l'1% della popolazione aveva ricevuto almeno una dose del vaccino.

sabato 10 aprile 2021

Giappone: il governo pronto a introdurre nuove restrizioni nella capitale Tokyo

(Ansa)

In Giappone il governo è pronto a introdurre nuove restrizioni nella capitale Tokyo per fronteggiare la recente ascesa dei contagi di Covid e il ritorno in sofferenza del sistema ospedaliero. Lo ha dichiarato il premier, Yoshihide Suga, a distanza di tre settimane dal termine dell'ultimo stato di emergenza, e mentre la capitale registra il maggior numero di positività da metà febbraio, una dinamica che, sebbene a livelli più contenuti rispetto agli standard europei, continua a preoccupare le autorità in vista delle Olimpiadi di questa estate.

Tokyo ha segnalato 545 infezioni nelle ultime 24 ore, e le nuove misure dovrebbero entrare in vigore dal prossimo lunedì nei 23 comuni della metropoli, con una durata di un mese, fino all'11 maggio, anticipano i media nipponici, con la possibile inclusione delle prefetture di Kyoto e Okinawa.
Dopo aver incontrato Suga, la governatrice di Tokyo, Yuriko Koike, ha detto il piano di 'quasi-emergenza' dovrebbe coprire anche il periodo di festività nazionale della Golden Week, la prima settimana di maggio, che è uno dei periodi nel quale si registrano i maggiori spostamenti della popolazione.
La revisione delle misure che verranno adottate a Tokyo prevede sanzioni ai ristoranti e ai bar che non si adegueranno alla richiesta di chiusure serali anticipate, e maggiori poteri ai governatori per provvedimenti specifici.