Visualizzazione post con etichetta Filippine. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Filippine. Mostra tutti i post

martedì 14 gennaio 2020

Filippine: alte colonne di cenere dal vulcano Taal

Foto Ansa
Nelle Filippine, alte colonne di cenere illuminate dai fulmini e strisce di lava sono uscite alle prime ore del mattino di lunedì 13 gennaio 2020 dal vulcano Taal, il quale si è risvegliato facendo tremare la terra e facendo temere una imminente eruzione esplosiva. 
Le autorità filippine hanno sollecitato una "evacuazione totale" nel raggio di 17 chilometri, che coinvolgerà oltre mezzo milione di abitanti dei dintorni della capitale Manila. Le ceneri già eruttate dal vulcano si sono spinte fino a 14 chilometri di distanza e l'Istituto filippino di vulcanologia e sismologia ha elevato il livello di allerta a quattro di cinque. 
Per quel che riguarda il vulcano, è considerato tra i più pericolosi del mondo, a causa del gran numero di persone che vivono nelle sue immediate vicinanze.

martedì 23 aprile 2019

Filippine: forte scossa di terremoto di magnitudo 6,3

Le Filippine sono state colpite oggi da una nuova forte scossa di terremoto, di magnitudo 6,3, dopo quella di ieri che ha provocato almeno 11 morti. A renderlo noto l'Istituto geofisico americano (Usgs).
Il sisma di oggi è stato registrato nel centro del Paese, 13 km a est di Tutubigan, ad una profondità di 70,2 km.

lunedì 18 marzo 2019

Filippine: trovata balena morta con 40 kg di plastica nello stomaco

MANILA - L'elenco, come le foto, è straziante: 16 sacchi utilizzati per imballare il riso, numerosi sacchetti della spesa, bottiglie e addirittura una vaschetta. Complessivamente 40 chili di plastica nello stomaco di una balena a becco di Cuvier trovata morta nelle Filippine. Lo hanno riportato i ricercatori del D'Bone Collector Museum, che hanno recuperato la carcassa del cetaceo all'inizio del mese nelle acque a est di Davao City. In un post Facebook, riporta oggi la Bbc online, i ricercatori hanno scritto che si tratta della quantità di plastica «più grande mai vista in una balena». Il museo ha reso noto che nei prossimi giorni pubblicherà online la lista completa degli oggetti rinvenuti nella carcassa della balena. 

E' l'ennesima terribile e macabra cartolina, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, che arriva da un oceano sempre più devastato dall'inquinamento da plastica: sarà l'autopsia a dover decretare come è morta esattamente la balenottera, ma l'impressionante quantità di rifiuti rinvenuti al suo interno fa presupporre la complicità del materiale ingerito nel decesso del cetaceo. Peraltro, in Asia i ritrovamenti di questo tipo cominciano a diventare abbastanza comuni. Da sole le Filippine, sono una della nazioni del continente asiatico che contribuisce di più all’inquinamento degli oceani, secondo Ocean Conservancy.

lunedì 17 settembre 2018

Mangkhut, le vittime salgono a 64 nelle Filippine. Ad Hong Kong tremano i grattacieli

Magkhut, il potente tifone che sta facendo tremare le Filippine e la Cina, ha mietuto già le prime vittime. L'emittente Cctv ha reso noto che due persone sono rimaste uccise dopo che il tifone ha toccato terra, nella provincia meridionale di Guangdong.

Sale intanto a 64 il bilancio delle vittime nelle Filippine, ma la polizia ha avvertito che altre 45 persone risultano disperse e 33 sono ferite, dopo suo passaggio ieri nel nord dell'arcipelago. Nella provincia di Benguet si contano la maggior parte delle vittime e dei dispersi, a causa di due fran

Colpita anche Hong Kong, dove i grattacieli hanno ondeggiato, sono esplose finestre e dove oltre 100 persone sono rimaste ferite a causa dei danni provocati ai palazzi della metropoli.

Massimo grado di allerta ad Hong Kong: le autorità hanno avvisato i residenti di rimanere nelle proprie case per evitare di essere colpiti dagli oggetti e dai detriti sollevati dal tifone. Finora i funzionari governativi parlano di 111 feriti, mentre i livelli delle acque sono saliti di quasi 3,5 metri. L'aeroporto internazionale ha cancellato oltre 800 voli creando forti disagi per oltre 100.000 passeggeri.

sabato 15 settembre 2018

Il super tifone Mangkhurt si abbatte sulle Filippine: 12 morti, migliaia di sfollati

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - Il tifone Mangkhurt, che si è abbattuto sulla costa nordorientale delle Filippine, ha già causato 12 morti. Per il sottosegretario Ricardo Jalad, direttore dell'agenzia nazionale per la gestione dei disastri, il bilancio è senza dubbio destinato a crescere, come anche quello dei danni.

Venti fino a 212 chilometri orari, 87 mila residenti hanno dovuto lasciare le loro abitazioni, 7 province hanno subìto frane e sono senza elettricità; nella regione della Cordillera si sono verificate 42 smottamenti. Le strade completamente allagate sono impercorribili e gli aeroporti chiusi. L'Osservatorio meteorologico delle Hawaii ha declassato a forza 4 il super tifone, che si dovrebbe spostare verso la Cina meridionale, toccando terra domani.

domenica 18 marzo 2018

Incendio in hotel nelle Filippine: 4 vittime

(ANSA)
MANILA - Sono almeno 4 le vittime di un vasto incendio scoppiato in un hotel a Manila, nelle Filippine. Oltre 300 gli ospiti del Pavilion Hotel and Casino sono stati evacuati, alcuni grazie ad un elicottero. Secondo il capo della protezione civile filippina, Johnny Yu, i dispersi sono 19. Di questi due, che lavorano alle telecamere di sicurezza dell'hotel, sono rimasti intrappolati nella struttura e i soccorritori stanno cercando di salvarli.

domenica 24 dicembre 2017

Filippine, dozzine di morti nell'inferno del centro commerciale

(afp)
MANILA - Si ritiene che almeno 37 persone, compreso il personale del call center di un'azienda americana, siano morte in un incendio che ha attraversato un centro commerciale nella città di Davao, nel sud delle Filippine. Lo hanno riferito le autorità locali.

Il presidente Rodrigo Duterte, lui stesso nativo di Davao, ha visitato i parenti sconvolti all'esterno dell'edificio in fiamme durante la notte, ma ha detto che rimanevano "zero" possibilità che i loro cari fossero sopravvissuti, hanno riferito testimoni all'AFP.

I pompieri hanno trovato un cadavere mentre il fuoco veniva domato domenica, ha dichiarato ai giornalisti la sinda di Davao, Sara Duterte, la figlia del presidente.

I vigili del fuoco hanno concluso che tutti quelli intrappolati nell'edificio sono morti, ha detto, aggiungendo: "Hanno valutato che nessuno sarebbe sopravvissuto in quel caldo e con quel fumo denso e nero".

Il fuoco mortale arreca una nuova sciagura per le Filippine prevalentemente cattoliche proprio alla vigilia di Natale, mentre il bilancio di una tempesta tropicale che ha colpito il sud lo scorso venerdì ha superato le 200 vittime e decine di migliaia di altri sfollati.

Il fuoco è divampato sabato mattina al centro commerciale NCCC di quattro piani ed ha gettato densi pennacchi di fumo nero nel cielo sopra Davao.

giovedì 21 dicembre 2017

Filippine, naufraga traghetto con 251 persone

di MARIAGRAZIA DI RAIMONDO - A Largo di Real, città a 70 chilometri a est di Manila, nelle Filippine, un traghetto con 251 persone a bordo è naufragato. La guarda costiera ha riferito di aver tratto in salvo 200 persone, mentre i media locali riferiscono di 4 vittime accertate e molti dispersi.

Il portavoce della guardia costiera, Armando Balillo, ha dichiarato: "ci sono vittime ma non sappiamo quante", aggiungendo che elicotteri e navi da soccorso stanno raggiungendo la zona, se pur con difficoltà, a causa del maltempo.

Balillo ha spiegato che il traghetto, l'MV Mercraft 3, è partito questa mattina dal nord della provincia di Quezon, intorno alle 11 ora locale (in Italia le 4 del mattino). Le autorità hanno ricevuto una chiamata di emergenza proveniente dall'imbarcazione in difficoltà proprio per le brutte condizioni meteo. In quella zona è previsto l'arrivo della tempesta tropicale "Tembin", tuttavia il traghetto è stato autorizzato alla partenza.

domenica 27 novembre 2016

Scommesse illegali: maxi arresto nelle Filippine


di Vito Ferri - Sono oltre 1.200 i cinesi finiti in manette nelle Filippine, sospettati di essere entrati clandestinamente nel Paese e di lavorare per un'organizzazione di scommesse online illegali nel nord di Manila.

"Fino alle 2.00 di questa mattina, la nostra unità per l'immigrazione ha contato in totale 1.240 cittadini cinesi arrestati nel corso dell'operazione", ha detto Jaime Morente, Commissario all'immigrazione filippino.

lunedì 22 agosto 2016

Filippine pronte a uscire dall'Onu


di Andrea Zeni - Le Filippine potrebbero uscire dall'Onu. A minacciarlo è il Presidente Rodrigo Duterte, rispondendo alle critiche ricevute in merito alla politica adottata sulla droga.
Dal giorno della sua elezione nello scorso maggio, sono state uccise 850 persone, in attuazione del suo piano attuato contro criminalità e droga. La Commissione dei diritti umani ha invitato Duterte ad adottare miure che mettano fine agli assassini e agli omicidi, ma il presidente ha preferito controbattere affermando che l'Onu sia "inutile".

domenica 10 aprile 2016

Filippine: 18 soldati uccisi dagli islamici


di ANDREA ZENI - Sarebbero almeno 18 i militari filippini morti negli scontri a fuoco con gruppi dei militanti islamici Abu Sayyaf. Come riporta il quotidiano nazionale The Inquirer, la battaglia è durata circa dieci ore, sul terreno di Basilan. Se confermata, la perdita di 18 uomini sarebbe la più grave dell'ultimo anno.

lunedì 30 novembre 2015

Mister International: questa sera l'elezione del vincitore a Manila


di Redazione - Si terrà questa sera a Manila (Filippine) presso il teatro del “Resort World New Port” la decima edizione di MISTER INTERNATIONAL, il più importante concorso di bellezza maschile del mondo. Alla manifestazione parteciperanno 37 ragazzi provenienti da tutti i continenti, a rappresentare l’Italia Andrea Luceri 26enne di Lecce eletto Mister Italia 2015 a Expo Milano presso il padiglione della Thailandia. Andrea, in occasione delle fasi prefinali, ha già vinto la fascia di “Mister Fotogenic Oxin” una delle fasce collaterali legate agli sponsor, diventando così il primo italiano che nella decennale storia del concorso abbia vinto un titolo mondiale. Sul palco con lui anche gli altri ragazzi che seppur provenendo da altre nazioni che non sono l’Italia hanno radici italiane (vedi comunicato stampa allegato). Durante lo show della finale i concorrenti oltre a sfilare in un’uscita casual, una elegante e con il costume da bagno sfileranno con il costume nazionale. Lo staff al seguito del concorrente italiano ha scelto di sfilare con un costume da senatore romano. Le aziende che sostengono Mister Italia nell'organizzazione delle manifestazioni e delle partecipazioni dei suoi concorrenti alle finali mondiali dei concorsi a cui Mister Italia è abbinato sono, la veneta Sting Eyewear, la Thay Airways, la Hawaianas, la JesusPaul beachwear, la World of beauty cosmetici e la Wella per le acconciature.

Mister International 2015: cinque italiani alla finale mondiale


di Redazione - Alla Finale Mondiale di Mister International 2015, il più importante concorso di bellezza maschile del mondo in corso in questi giorni a Manila nelle Filippine, la bellezza italiana la fa da padrona. Sono infatti ben 5 su 37 concorrenti in gara provenienti da tutto il mondo, i ragazzi di origini italiane. Sulla passerella della Finale che si terrà il 1° dicembre oltre a Andrea Luceri che rappresenta l'Italia con il titolo di Mister Italia 2015 ci sono Anderson Tomazini che rappresenta il Brasile, Rafael Angelucci per il Venezuela, Stefano Sandro per la Danimarca e Bryan Weber Jaquinta per la Francia.

Mister International Italia è Andrea Luceri, eletto il mese scorso all'Expo, ha 26 anni (compiuti proprio ieri) è di Lecce, alto 181, capelli e occhi castani, diplomato in informatica, attualmente lavora come istruttore in una palestra.

Mister International Danimarca è Stefano Sandro, ha il nonno del Friuli e la nonna della Puglia emigrati in Danimarca, vive a Odense (D), è alto 189, 28 anni, è diplomato in economia aziendale, lavora come istruttore di tennis.

Mister International Brasile è Anderson Tomazini, di origini venete (Treviso) e friulane (Latisana), 27 anni di San Paulo (Brasile), alto 186, capelli e occhi castani, diplomato in amministrazione pubblica, modello.

Mister International Venezuela è Rafael Angelucci, di origini siciliane (Catania) ha 22 anni, abita a Caracas, è alto 185, capelli e occhi castani. Iscritto alla facoltà di legge abbina allo studio la professione del modello.

Mister International Francia è invece Bryan Weber Iaquinta, ha la mamma calabrese e il papà francesce. Brayan (cugino del celebre calciatore Vincenzo Iaquinta) è alto 184, ha 23 anni, abita Metz (F) Dario Diviacchi, responsabile di Mister Italia e referente per l'Italia di Mister International, presente alla manifestazione, riferisce che i blogger asiatici danno per vincitore proprio uno dei ragazzi di origini italiane. Le aziende che sostengono Mister Italia nell'organizzazione delle manifestazioni e nell'internazionalizzare il concorso sono la veneta Sting eyewear, la Thay Airways, la Hawaianas, la JesusPaul beachwear, la World of beauty cosmetici e la Wella per le acconciature.

MISTER INTERNATIONAL 2015: elenco dei partecipanti che con ANDREA LUCERI si contendono il titolo
1) AUSTRALIA – Chris Nayna
2) BELGIUM – Karim Setta
3) BOLIVIA – Rodrigo Arze
4) BRAZIL – Anderson Tomazini
5) CAMBODIA – Moeurn Makara
6) CHINA – Nan Li
7) COLOMBIA – Christian Hernandez
8) COSTA RICA – Richard Coronado Robles
9) CZECH REPUBLIC – Jakub Kraus
10) DENMARK – Stefano Sandro
11) DOMINICAN REPUBLIC – Freds Rivera
12) FRANCE – Bryan Weber Jaquinta
13) GEORGIA – Tamaz Beradze
14) GUAM – Lukess Sos
15) INDIA – Halley Laithangbam
16) INDONESIA – Kenny Austin
17) ITALY – Andrea Luceri
18) JAPAN – Junplei Watanabe
19) KAZAKHSTAN – Almas Bekbolat
20) KOREA – Sang-Jin Lee
21) LEBANON – Farid Matar
22) MALAYSIA – Kash Azim
23) MEXICO – Alejandro Ruiz
24) MYANMAR – Zin Min Htet
25) NETHERLANDS – Cas Winters
26) PANAMA – Julian Javier Torres
27) PHILIPPINES – Reniel Villareal
28) POLAND – Rafał Jonkisz
29) PUERTO RICO – Fernando Álvarez
30) SINGAPORE – Edwin Aw
31) SPAIN – Daniel Barreres
32) SRI LANKA – Jake Senaratne
33) SWEDEN – Ivan Djelevic Virriat
34) SWITZERLAND – Pedro Mendes
35) THAILAND – Chalaphon Karnwatee
36) USA – Troy Thomas
37) VENEZUELA – Rafael Angelucci

mercoledì 18 novembre 2015

Barack Obama in viaggio in Oriente


di Vito Ferri - Il presidente Obama è atterrato ieri nelle Filippine, da dove inizierà il suo viaggio in Asia, con l'obiettivo di intensificare i legami con l'oriente. Il presidente degli Usa è arrivato a Manila dopo un volo notturno partito dalla Turchia.

domenica 5 luglio 2015

Cina costruisce pista d'atterraggio su isola contesa

foto: Ansa
di Antonio Gianseni - Secondo alcune foto aeree scattate da un satellite e diffuse dal Centre for Strategic and International Studies di Washington, la Cina avrebbe conquistato terreno sul territorio conteso con Filippine, Taiwan e Vietnam. 

Osservando le immagini catturate, pare che la Cina abbia costruito una pista d'atterraggio lunga tre chilometri proprio su una delle isole Spratili, nel Mar della Cina Meridionale. Secondo il Csis di Washington, quasi tutti gli aerei militari cinesi possono atterrare su questa nuova pista.

domenica 12 aprile 2015

Giappone: preside arrestato per pedopornografia

di Pierpaolo De Natale - Ha fatto sesso a pagamento con 12mila donne di età compresa tra i 13 e i 70 anni, nel corso di venticinque anni. 

La confessione proviene da un ex preside giapponese che, confessato quanto fatto durante le sue ripetute visite nell'arcipelago delle Filippine, è stato arrestato dalla polizia per pedopornografia. 

Secondo le informazioni riportate dalla Cnn, all'uomo sono state sequestrate quasi 150mila foto, comprese quelle che ne ritraevano atti osceni con una quattordicenne in un albergo di Manila. 

Il materiale dell'ex preside giapponese - Yuhei Takashima - era stato da lui raccolto in oltre 400 album.

sabato 24 gennaio 2015

Filippine: bomba vicino stazione bus

foto: Ansa
di Vito Ferri - Meno di un'ora fa è esplosa una bomba vicino alla stazione dei bus di Zamboanga, nel sud delle Filippine. L'ordigno è esploso nei pressi di un bar ubicato di fronte alla stazione e ha causato due vittime e 54 feriti lievi.

Già pochi giorni fa - nella stessa provincia - avevano avuto luogo scontri con alcuni miliziani armati. Ad ora, principali sospettati degli investigatori sono i miliziani islamici di Abu Sayyaf.

martedì 30 dicembre 2014

Filippine: tempesta tropicale, 30 morti



di Andrea Zeni - Una tempesta tropicale si sta abbattendo ormai da due giorni sulle Filippine e ha già mietuto trenta vittime - compresa una bambina di soli 8 anni, la cui casa è stata inesorabilmente spazzata via dall'impetuosità delle correnti d'aria.

La tempesta - dai media denominata "Jangmi" - ha percorso li centro delle Filippine, causando l'evacuazione di quasi 2mila persone. A questa è seguita una terribile inondazione che potrebbe presto abbattersi anche sull'isola di Negros.

giovedì 25 dicembre 2014

Natale in Asia (FOTOGALLERY)

Aru Islands, Indonesia

Beijing, Cina

Manila, Filippine

Manila, Filippine

Mumbai, India

Tokyo, Giappone

Tokyo, Giappone

lunedì 8 dicembre 2014

Filippine, 21 morti per tifone Ruby



di Vito Ferri - Sono almeno 21 le vittime che fanno salire il bilancio dei morti causati dal terribile Hagupit, il tifone "Ruby" che nelle ultime ore si sta inesorabilmente abbattendo sulle coste delle Filippine centro-orientali.

"Abbiamo notizie confermate di 21 morti a Eastern Samar, di cui 16 a Borongan", ha riferito il segretario generale della Croce Rossa filippina, Gwendolyn Pang.