Visualizzazione post con etichetta Nucleare. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Nucleare. Mostra tutti i post

lunedì 1 luglio 2019

Trump: "Nell'arco di 2-3 settimane si riavvieranno i colloqui sul nucleare con la Corea del Nord"

"Nell'arco di 2-3 settimane si riavvieranno i colloqui sul nucleare con la Corea del Nord, non appena saranno formati i team negoziali operativi" ha dichiarato il presidente americano, Donald Trump, ai media nella Freedom House, l'edificio dove ha tenuto il bilaterale con il leader nordcoreano Kim Jong-un "Non è importante la velocità. Quello che importa è avere un accordo ampio. Delle sanzioni, che restano attualmente in vigore, a un certo punto parleremo durante i negoziati".

venerdì 21 giugno 2019

Corea del Nord: prodotte circa una dozzina di nuove testate atomiche nel 2018

La Corea del Nord ha prodotto una dozzina circa di nuove testate atomiche nel 2018: è quanto ha dichiarato un rapporto diffuso dallo Stockholm International Peace Research Institute (Sipri). Il think tank svedese ipotizza che Pyongyang possieda in totale 20-30 testate nucleari nel calcolo a gennaio 2019, con un aumento di circa 10 pezzi nell'ultimo anno. 
"Il Nord continua a dare priorità ai suoi programmi militari atomici quale parte centrale delle sue strategie sulla sicurezza nazionale, anche se nel 2018 ha annunciato una moratoria sui test atomici e sui lanci di missili a medio e lungo raggio" ha dichiarato il Sipri che valuta nel mondo un totale di 13.864 ordigni nucleari, in calo di 601 unità su base annua. 

martedì 6 gennaio 2015

Corea del Sud: allarme nucleare nordcoreano



di Pierpaolo De Natale - Il libro bianco diffuso a Seoul dal ministero della Difesa sudcoreano ha rivelato che la Corea del Nord ha raggiunto un "livello significativo" di sviluppo tecnologico in ambito di miniaturizzazione delle testate nucleari, le quali potrebbero anche essere installate sui missili e arrivare negli Usa.

Secondo quanto riporta l'agenzia Yonhap, Pyongyang conterebbe già circa 40 kg di plutonio "per uso militare" e sarebbe al lavoro su un "programma sull'uranio altamente arricchito".