Visualizzazione post con etichetta Pakistan. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Pakistan. Mostra tutti i post

giovedì 16 gennaio 2020

Maltempo: almeno 132 morti in Pakistan e Afghanistan

Foto Ansa
Il maltempo in Pakistan e Afghanistan, nelle ultime due settimane, ha causato almeno 132 morti a causa di neve, piogge e inondazioni. A riferirlo le autorità locali dei due Paesi.
Nel dettaglio, almeno 93 persone sono morte e 76 sono rimaste ferite in Pakistan, dove si registrano anche dei dispersi. In Afghanistan, invece, i morti sono almeno 39 e i feriti 60.
Il Kashmir pachistano risulta essere la regione più colpita con 62 morti e 53 feriti negli ultimi giorni, secondo l'autorità locale della gestione delle catastrofi.
Nei prossimi giorni, è ancora previsto un forte maltempo. 

venerdì 20 dicembre 2019

Pakistan. Musharraf: "Sono convinto che dietro la mia condanna a morte per alto tradimento, ci sia una vendetta personale"

(ANSA)
"Sono convinto che dietro la condanna a morte per alto tradimento emessa da un tribunale di Islamabad nei miei confronti ci sia una vendetta personale e, senza citare i nomi, coloro che hanno agito contro di me godono di alte posizioni e abusano del loro ufficio" ha dichiarato l'ex presidente del Pakistan, il generale Pervez Musharraf "Non ci sono precedenti di simili verdetti in cui né all'accusato né ai suoi avvocati sia stato concesso il permesso di dire qualcosa in propria difesa. Il tribunale dove si è tenuto il processo a intervalli dal 2014 al 2019 ha respinto la mia richiesta di registrare una dichiarazione a Dubai, dove vivo dal 2016, quando lasciai il Pakistan per ricevere cure mediche".

sabato 26 ottobre 2019

India: firmato l'accordo col Pakistan per l'apertura del corridoio di Kartarpur

India e Pakistan hanno firmato, nella mattina del 24 ottobre 2019, un accordo, già definito storico dai commentatori per l'apertura del cosiddetto corridoio di Kartarpur, una striscia di sei chilometri di "terra di nessuno", in territorio pachistano, che consentirà ai pellegrini indiani di religione sikh di entrare in Pakistan dal Punjab e raggiungere direttamente a Kartarpur il tempio dedicato al fondatore della loro religione, Guru Nanak, senza bisogno di visto e senza dover attraversare la frontiera. 
Per quel che riguarda l'accordo, prevede che ogni giorno 5000 pellegrini indiani potranno utilizzare il corridoio, pagando però "biglietto" di 20 dollari all'accesso.

giovedì 17 ottobre 2019

Pakistan: il principe William e sua moglie Kate in visita

Foto Ansa
Sono arrivati in Pakistan il principe William e sua moglie Kate, chiamati a rappresentare la famiglia reale e la Gran Bretagna.
Per quel che riguarda questa visita, si svolge in un momento che fonti diplomatiche britanniche definiscono "molto complesso": con il Pakistan alle prese con nuove esplosioni nelle endemiche violenze interne e con il ritorno di minacciose tensioni di confine con l'India.
William, secondo nella linea di successione a Elisabetta II, arriva a Islamabad a 13 anni di distanza dalla precedente missione ufficiale compiuta nel 2006 da suo padre, l'erede al trono Carlo, con la consorte Camilla.
Per quel che riguarda il programma, prevede che i duchi di Cambridge facciano sosta anche nell'antica Lahore e poi nell'inquieta regione tribale al confine con l'Afghanistan. 

mercoledì 25 settembre 2019

Pakistan: sono oltre 10mila i casi accertati di persone affette dal virus della dengue

Foto Ansa
In Pakistan hanno oltrepassato quota 10 mila i casi accertati di persone affette dal virus della dengue. 
A dichiararlo è stato Zafar Mirza, consigliere del primo ministro della Sanità in una conferenza stampa ad Islamabad, precisando che il numero di pazienti affetti dal virus trasmesso da una particolare zanzara è salito a 10.013. 
Per quel che riguarda il 70% di questi si trova nella provincia del Punjab. Ma le statistiche registrano aumenti di giorno in giorno. Il governo ha preso atto della insufficienza delle misure prese finora per contrastare l'epidemia.

lunedì 12 agosto 2019

Pakistan: almeno 30 persone morte a causa delle piogge monsoniche

In Pakistan almeno 30 persone sono morte a causa delle piogge monsoniche che stanno investendo diverse zone del paese da alcuni giorni. A Karachi, città più popolosa e cuore economico del paese, si registra il bilancio più pesante delle vittime, 14, secondo quanto riferito dalle autorità locali.
Ad aggravare la situazione, quasi la metà della città è rimasta senza corrente e le arterie principali si sono inondate.

venerdì 9 agosto 2019

Mogherini: "E' importante evitare un'escalation di tensioni in Kashmir e nella regione"

"E' importante evitare un'escalation di tensioni in Kashmir e nella regione: è dunque cruciale il dialogo tra India e Pakistan" ha dichiarato l'alto rappresentante della politica estera della Ue, Federica Mogherini, attraverso una conversazione telefonica con il ministro degli Esteri indiano, Subrahmanyam Jaishankar, e con quello pachistano, Shah Mahmood Qureshi "L'Ue sostiene una soluzione politica tra le due parti sulla questione del Kashmir, unica via per risolvere una disputa che provoca instabilità nella regione".

sabato 20 luglio 2019

Pakistan: arrestato l'ex primo ministro Shahid Khaqan Abbasi

In Pakistan l'ex primo ministro Shahid Khaqan Abbasi, in carica fino al maggio del 2018, è stato arrestato nella giornata del 19 luglio 2019 dagli investigatori dell'Ufficio per la lotta alla corruzione. 
Per quel che riguarda Abbasi, fa parte del partito Lega musulmana Nawaz (Pml-N) del suo predecessore Nawaz Sharif, che sta a sua volta scontando una pena per corruzione.

mercoledì 17 luglio 2019

Pakistan: almeno 27 morti a causa dei monsoni

In Pakistan almeno 27 persone sono morte e altre otto sono rimaste ferite a causa dei monsoni che non hanno dato tregua in questi giorni.
Stando all'Autorità nazionale per la gestione delle calamità, a causa delle forti piogge il villaggio di Leswa nella Neelum Valley dell'Azad Kashmir almeno 151 case e due moschee hanno subito gravissimi danni. Il bazar è stato completamente invaso dall'acqua.
Pesanti piogge sono attese anche nelle prossime 24 ore ed è stato diffuso un allerta.

mercoledì 19 giugno 2019

Pakistan: salvati i quattro alpinisti italiani

Nella giornata di martedì 18 giugno 2019 sono stati recuperati con l'elicottero e portati in salvo i quattro alpinisti italiani e le due guide pachistane travolti da una valanga mentre si preparavano all'ascesa di una cima nell'area dell'Hindu Kush, nel nord del Pakistan. 
"Sono stati salvati tutti e stanno raggiungendo il primo centro abitato della valle" ha dichiarato Isabella Bellò moglie di Tarcisio Bellò il 57enne capo spedizione "Il gruppo è stato raggiunto dall'elicottero direttamente al campo 2 della spedizione a 4.800 metri quota. Voglio che si sappia però che sono tutti alpinisti molto esperti e prendevano parte a questa spedizione di loro iniziativa, non era una spedizione commerciale ma con obiettivo di solidarietà verso la popolazione locale. Mio marito è stato il primo a portare un vero ponte in acciaio in quella zona del Pakistan".

martedì 4 giugno 2019

Pakistan: la British Airways riprende i collegamenti tra Londra e Islamabad


Novità in Pakistan: la British Airways ha ripreso, in questi giorni, i suoi collegamenti fra Londra e Islamabad per la prima volta dopo 11 anni.

Per quel che riguarda la sospensione, era stata dovuta ad un attacco contro l'Hotel Marriott della capitale pachistana nel 2008 che aveva provocato la morte di 54 persone, tra i quali sei cittadini britannici.

Inoltre, la British Airways effettuerà tre voli settimanali da Londra a Islamabad.

mercoledì 17 aprile 2019

Pakistan: ragazza denuncia stupro di gruppo e viene violentata dal poliziotto

Non è una storia divertente quella di cui è stata doppiamente vittima una giovane donna in Pakistan: la ragazza si è recata alla stazione di polizia per denunciare uno stupro di gruppo subito. Ma il poliziotto di turno, anziché aiutarla, l'ha portata in disparte per poi abusare anche lui di lei. 
Come riporta il Daily Mail, l'agente avrebbe filmato quei drammatici momenti per poi minacciare la donna di mostrare il video se l'avesse denunciato. La vittima però ha deciso di raccontare comunque tutto a un altro poliziotto, facendo arrestare l'agente. Che dire donne, davvero una storia tremenda, evidenzia Giovanni D'Agata, presidente dello "Sportello dei Diritti", in cui si aggiunge violenza alla violenza, e dove l’abuso, la discriminazione e l’ignoranza la fanno da padrone.

venerdì 12 aprile 2019

Pakistan: Asia Bibi presto lascerà il paese

"Ci sono po' di complicazioni e non posso parlare ai media di questo" ha dichiarato il primo ministro del Pakistan Imran Khan, in una intervista alla Bbc, parlando di Asia Bibi, la cristiana pakistana accusata di blasfemia e poi assolta "ma posso assicurare che è al sicuro e partirà nel giro di qualche settimana". 

domenica 10 marzo 2019

Dispersi sul Nanga Parbat: Nardi e Ballard sono morti

ROMA - Non c'è ormai più alcuna speranza per gli alpinisti Daniele Nardi e Tom Ballard morti sul Nanga Parbat. Ad annunciarlo su twitter l'ambasciatore italiano in Pakistan Stefano Pontecorvo.

"Con grande dolore informo che le ricerche di Daniele Nardi e Tom Ballard sono terminate visto che Alex Txikon e la sua squadra hanno confermato che le sagome viste sul Mummery a circa 5.900 metri sono quelle di Daniele e Tom".

"Non ci sono o saranno mai parole adatte a descrivere il vuoto che hai lasciato. Un dolore straziante e una forte rabbia per non aver ascoltato le mie costanti parole che ti dicevano che su quella montagna non dovevi andare, i tuoi sogni non erano lì, per questo madre natura non ti ha più protetto". Così Stefania Pederiva, fidanzata di Tom Ballard, l'alpinista inglese morto sul Narga Parbat insieme all'italiano Daniele Nardi, in un post su facebook. "Ringrazio l'universo - scrive la donna - per avermi regalato una persona così speciale, non restano che i magnifici ricordi dei tempi trascorsi insieme che sono i più belli della mia vita. Ti ritroverò nella natura, nei fiumi negli alberi nelle montagne, tu sarai sempre la mia roccia più bella". "La montagna prende, la montagna dà... Una barriera - prosegue il post - avevo innalzato per accettare i pericoli ai quali eri costantemente esposto, tutto in frantumi è ormai andato e il mio cuore è completamente annegato".

sabato 2 febbraio 2019

Asia Bibi, avvocato: è in Canada con famiglia


La contadina cristiana Asia Bibi, che è riuscita a scampare la pena di morte in Pakistan dopo essere stata accusata di blasfemia, ha abbandonato il suo Paese ed è ora al sicuro in Canada. A renderlo noto al giornale tedesco Frankfurter Allgemeine Zeitung l'avvocato della donna, Saif ul Malook. Per ragioni di sicurezza, ha spiegato il legale, non e' stata rivelata la data esatta della sua partenza e come abbia lasciato il Pakistan. "Si è riunita con la sua famiglia", ha riferito l'avvocato.

La giovane, scarcerata perchè assolta dall'accusa di aver infangato il nome del profeta Maometto (reato punito col carcere e la pena capitale in Pakistan), era finita nel mirino dei radicali islamici che avevano minacciato di morte lei e la sua famiglia.

lunedì 13 agosto 2018

Pakistan, esplosione in miniera: vittime

Tragedia in miniera in Pakistan, dove almeno sei minatori hanno perso la vita e otto sono rimasti intrappolati per un'esplosione di gas. La miniera si trova nella provincia del Belucistan nel sud-ovest del Pakistan.

Il dramma si è consumato la scorsa notte in una miniera nella zona di Sanjdi, a circa 79 chilometri dalla capitale della provincia di Quetta, secondo quanto ha riferito il portavoce della polizia cittadina Aziz Sadique.

Il portavoce ha aggiunto che le squadre di emergenza stanno lavorando contro il tempo per salvare i minatori intrappolati, ma dubita che riusciranno, anche per la grande profondità della miniera. "Non penso che riusciremo a salvarli", ha ammesso Sadique.

martedì 22 novembre 2016

Strage in Pakistan: ordigno esploso fra la gente


di Antonio Gianseni - È di tre morti e otto feriti il bilancio dell'esplosione avvenuta questa mattina nella città di Peshawar, in Pakistan. Le vittime sono tre militari pakistani, mentre tra i feriti ci sono anche dei civili. La deflagrazione dell'ordigno pare sia stata comandata a distanza, ma al momento non ci sono ancora state rivendicazioni da parte di militanti di al Qaida o da altri gruppi di jihadisti.

giovedì 7 aprile 2016

Allarme topi in Pakistan: morto un bambino


di ANTONIO GIANSENI - Sono più di 1.000 i topi uccisi dalle autorità di Peshawar, nel Pakistan occidentale, nel corso di una campagna di derattizzazione. A riportare la notizia è The Dawn, secondo cui l'operazione riguarderebbe numerose aree residenziali infestate da ratti di gorsse dimensioni. Al fine di incentivarne la cattura, le autorità pakistane hanno introdotto una taglia di 25 rupie (circa 20 centesimi di euro) per ogni topo catturato e ucciso.

Il problema ha assunto dimensioni sempre più rilevanti, portando anche alla morte di un bambino. Per ora, come dichiarato da un responsabile dei Servizi idrici e sanitari di Peshawar, un team composto da 10 membri sta piazzando esche avvelenate negli scarichi e nei tombini.

martedì 5 aprile 2016

Piogge in Pakistan: 65 vittime


di PIERPAOLO DE NATALE - Ammonta a 65 il bilancio delle vittime provocate dalle terribili piogge torrenziali che stanno flagellando il nord-ovest del Pakistan. A riferirlo è Dunya News, secondo cui la maggior parte delle vittime e dei feriti si troverebbe nella provincia di Khyber Pakhtunkhwa. Almeno 16 sono le persone, incluse donne e bambini, rimaste travolte da grosse frane nel distretto di Shangla e in ingenti danni si registrano anche nelle zone al confine con l'Afghanistan, nella regione di Gilgit Baltistan e nel Kashmir. A causa dei rovesci, numerosi ponti e decine di strade sono stati distrutti, rendendo difficoltoso l'arrivo dei soccorsi.

lunedì 28 marzo 2016

Kamikaze in Pakistan: 72 morti


di ANDREA ZENI - È salito a 72 il bilancio delle vittime causate dall'attacco avvenuto ieri in un parco di Lahore. Un kamikaze, infatti, si è fatto esplodere nello scorso pomeriggio in un parco centrale del Paese, dove una folta comunità cristiana si era riunita per celebrare la Pasqua. Tra i morti ci sono 30 bambini, mentre i feriti sono oltre 300.