Visualizzazione post con etichetta Notizie. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Notizie. Mostra tutti i post

lunedì 26 ottobre 2020

Giappone: continua a frenare l'inflazione

(Ansa)

In Giappone continua a frenare l'inflazione. Stando a quanto afferma l'Ufficio nazionale di statistica, l'indice dei prezzi al consumo (CPI) non ha registrato variazioni su anno, dopo il +0,2% del mese precedente.

Il dato su base mensile evidenzia un calo dello 0,1%, indicando una variazione analoga a quella di agosto. Il dato core, che esclude la componente alimentare, registra un -0,3% a livello tendenziale.

domenica 25 ottobre 2020

Russia: registrati 16521 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore

(Ansa)

In Russia son stati registrati 16.521 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore. A dichiararlo il centro federale per la lotta al Covid-19. 

I numeri totali salgono così a 1.497.167. I morti sono stati invece 296 (25.821 in tutto).

sabato 24 ottobre 2020

Cina. Xi Jinping: "Dobbiamo accelerare la realizzazione della Difesa nazionale e modernizzazione militare"

(Ansa)

In Cina il presidente Xi Jinping lancia un duro monito ai potenziali "invasori" sulla fermezza militare, in contemporanea al dibattito tra Donald Trump e Joe Biden per le presidenziali Usa. 

Alla commemorazione dei 70 anni dell'ingresso dei Volontari del popolo cinese nella guerra di Corea, l'unica combattuta contro gli Usa, Xi ha dichiarato: "La vittoria del conflitto è il promemoria di una nazione pronta a lottare contro chiunque crei problemi alle porte della Cina. Dobbiamo accelerare la realizzazione della Difesa nazionale e modernizzazione militare, con forze armate di livello mondiale".

venerdì 23 ottobre 2020

Thailandia: revocato lo stato di emergenza dopo i giorni di proteste

(Ansa)

Notizie dalla Thailandia: è stato revocato lo stato di emergenza 'rafforzato' nell'ambito del quale venivano vietati tutti gli assembramenti a sfondo politico di più di quattro persone. 

Per quel che riguarda la decisione, è stata presa dal primo ministro, Prayut Chan-O-Cha, dopo che il provvedimento non è riuscito a spezzare l'onda di proteste che ha percorso il paese per giorni con marce e manifestazioni di piazza pro-democrazia e contro la monarchia.

giovedì 22 ottobre 2020

Giappone: declino delle nascite a causa della pandemia del Covid-19

(Ansa)

In Giappone prosegue senza sosta il declino delle nascite, una tendenza che si è andata accentuando dall'inizio della pandemia del coronavirus. In base ai dati del ministero della Salute nipponico, il tasso di gravidanza delle donne giapponesi, nei tre mesi a partire da maggio, è sceso dell'11,4% rispetto al periodo di riferimento di un anno fa. 

L'emergenza sanitaria ha ridimensionato ulteriormente le prospettive di crescita dell'economia in un momento in cui il Paese già si trovava a fare i conti con l'aumento dei costi della previdenza sociale, a fronte del progressivo invecchiamento della popolazione. In Giappone, circa il 28% della popolazione ha più di 65 anni di età, e il numero dei nuovi nati nel 2019 era sceso ai livelli record a quota 865.000. Tra le misure imposte dal governo, per prevenire la diffusione dell'agente patogeno, ci sono le restrizioni alle visite negli ospedali e i limiti agli spostamenti per le donne che vogliono tornare nelle loro città natali per il parto.

mercoledì 21 ottobre 2020

Thailandia: minacciata la chiusura di vari siti pro-proteste

(Ansa)

In Thailandia, con le proteste anti-governative estese ormai a varie città, la polizia ha ordinato un'indagine sulla copertura delle manifestazioni da parte di quattro organi di informazione thailandesi, considerati minacce alla sicurezza nazionale. A riportarlo i media thailandesi, specificando che l'ordine è stato firmato dal capo della polizia nazionale venerdì scorso, mentre le pubblicazioni sotto indagine sono ancora accessibili.

Per quel che riguarda i siti nel mirino delle autorità sono Voice TV, The Reporters, The Standard e Prachatai, tutti simpatizzanti del movimento di giovani che nell'ultima settimana è sceso in piazza ripetutamente per chiedere le dimissioni del generale golpista Prayuth Chan-ocha, una nuova Costituzione e una riforma del sistema monarchico. In particolare l'ultima richiesta è considerata blasfema dai conservatori.

martedì 20 ottobre 2020

Iran: bilancio delle infezioni da coronavirus salito a 3890 nuovi casi

(Ansa)

In Iran il bilancio delle infezioni da coronavirus è salito di 3.890 nuovi casi in questi giorni, portando il numero totale a 530.380. A renderlo noto il ministero della Salute. Il numero dei morti è salito a 30.375 persone, di cui 252 nelle ultime 24 ore. 

Sono 4.744 i pazienti in terapia intensiva, mentre altri 427.400 sono guariti. Circa 30 delle 31 province iraniane sono considerate zone di allerta o rosse. L'Iran ha esteso le restrizioni e le chiusure a Teheran per una terza settimana fino a venerdì.

lunedì 19 ottobre 2020

Cina: completati i tamponi molecolari nella città di Qingdao

(Ansa)

In Cina le autorità di Qingdao, città costiera della provincia dello Shandong, hanno completato tamponi molecolari in tutta la città, iniziati il 12 ottobre, per testare tutti gli 11 milioni di residenti, a seguito di una recrudescenza dei contagi da Covid-19 emersi a livello locale.

Xue Qingguo, vice sindaco di Qingdao, ha dichiarato che erano stati analizzati oltre 10,16 milioni di campioni e i risultati non avevano mostrato alcun nuovo caso positivo. 

domenica 18 ottobre 2020

Russia. Lavrov: "Apprezziamo molto l'atteggiamento e la posizione costruttiva italiana"

(Ansa)

"Apprezziamo molto l'atteggiamento e la posizione costruttiva italiana" ha dichiarato il ministro degli Esteri russo, Serghey Lavrov, a Mosca con il collega italiano Luigi Di Maio. 

"Sono preoccupato per i passi ostili di Bruxelles e in particolare di alcuni membri Ue russofobi che minano cooperazione. L'Italia resta tra i Paesi più convinti del dialogo e della cooperazione con la Russia" ha dichiarato ancora Lavrov.

sabato 17 ottobre 2020

Australia: presto saranno allentate le misure anti-Covid

(Ansa)

In Australia, dopo che solo due nuovi casi di coronavirus sono stati registrati nello stato del Victoria, è stato annunciato che presto saranno allentate le misure anti-Covid. Sono già passati 99 da giorni da quando nella capitale Melbourne sono state imposte regole più severe tra le quali la raccomandazione di stare a casa il più possibile.

"Oggi possiamo essere ottimisti. Abbiamo tenuto il punto, non abbiamo permesso alla frustrazione di prendere il sopravvento e abbiamo preso una decisione consapevole per sconfiggere la seconda ondata" ha dichiarato Daniel Andrews "Ci sarà un allentamento delle restrizioni, in sicurezza, a partire da domenica 18 ottobre 2020".

venerdì 16 ottobre 2020

Kirghizistan: si è dimesso il presidente Sooronbay Jeenbekov

(Ansa)

In Kirghizistan il presidente Sooronbay Jeenbekov ha rassegnato le dimissioni. Lo ha dichiarato il servizio stampa presidenziale, ripreso dalla Tass.

"Non mi aggrappo al potere. Non voglio entrare nella storia del Kirghizistan come un presidente che ha versato sangue e sparato sui suoi stessi cittadini. Per questo motivo, ho preso la decisione di dimettermi" ha dichiarato, in una nota, il presidente.

giovedì 15 ottobre 2020

Spazio: un americano e due russi decollati per la Stazione Spaziale Internazionale

(Ansa)

Nella giornata di mercoledì 14 ottobre l'astronauta statunitense Kathleen Rubins e i cosmonauti russi Sergei Ryzhikov e Sergei Kud-Svertchkov sono decollati per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) a bordo di un razzo russo Soyuz. 

I due cosmonauti di Roskosmos e l'astronauta della NASA sono decollati come concordato alle 5:45 GMT dal cosmodromo russo di Baikonur in Kazakistan, secondo le immagini delle due agenzie spaziali.

mercoledì 14 ottobre 2020

Cina: 3,07 milioni di persone sottoposte ai test di massa sul Covid-19

(Ansa)

In Cina sono 3,07 milioni le persone che a Qingdao, città portuale della provincia orientale dello Shandong, sono state sottoposte ai test di massa sul Covid-19. E' l'ultimo bollettino diffuso dalle autorità sanitarie, secondo cui 144 persone venute a contatto con i 9 contagiati e i 6 asintomatici accertati domenica, sono stati messi in quarantena e risultati negativi.

Sono 171.000 le persone, tra personale medico, paramedico e nuovi pazienti, sottoposte agli accertamenti, oltre a 2,9 milioni di residenti.

martedì 13 ottobre 2020

Cina: lanciata una campagna di 5 giorni per completare i test di massa sul Covid-19

(Ansa)

In Cina viene lanciata una campagna di 5 giorni per completare i test di massa sul Covid-19 su oltre 9 milioni di residenti della città portuale di Qingdao, nella provincia orientale di Shandong, dopo il rilevamento accertato domenica di sei casi di coronavirus, saliti a 9 secondo i media locali, e di 6 asintomatici. 

Per quel che riguarda le infezioni, sono state collegate al Qingdao Chest Hospital, in base a quanto riferito in una nota dalla Commissione sanitaria municipale.

lunedì 12 ottobre 2020

Iran: oltre 4400 contagi per Covid-19 nelle ultime 24 ore

(Ansa)

In Iran il coronavirus ha finora causato 28.293 vittime, di cui 195 nelle ultime 24 ore. Il virus ha anche infettato 3.875 persone, portando il numero dei casi dall'inizio della pandemia a 496.253. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero della Salute iraniano Sima Lari. 

"Tra gli infetti, circa 4.439 sono in condizioni di salute critiche, mentre altri 403.950 sono guariti. 4.284.413 test sono stati effettuati nel Paese" ha dichiarato la portavoce alla tv di stato. Le autorità iraniane hanno prorogato la chiusura di luoghi pubblici come moschee e palestre per questa settimana.

domenica 11 ottobre 2020

Filippine: registrati 2.249 casi e ulteriori 87 decessi per coronavirus nelle ultime 24 ore

(Ansa)

Nelle Filippine sono stati registrati 2.249 casi di coronavirus e ulteriori 87 decessi nelle ultime 24 ore: a renderlo noto il ministero della Sanità del Paese, stando a quanto riporta il Guardian. 

Per quel che riguarda i nuovi dati, portano il bilancio complessivo dei contagi a quota 336.926 e quello dei morti a quota 6.238.

sabato 10 ottobre 2020

Cina: annunciata l'adesione a Covax per l'accesso globale ai vaccini contro il Covid-19

(Ansa)

Novità in Cina: è stata annunciata l'adesione allo strumento per l'accesso globale ai vaccini contro il Covid-19. Il ministero degli Esteri di Pechino ha confermato la "firma di un accordo" con Gavi. 

"E' un passo importante per la Cina" afferma in una nota la responsabile del Dipartimento Informazione, Hua Chunying senza entrare nei dettagli del contributo del gigante asiatico "per rispettare l'impegno nella promozione di vaccini come bene pubblico globale". Pechino conferma la volontà di far sì che "i Paesi in via di sviluppo abbiano uguale accesso a vaccini efficaci e sicuri".
Per quel che riguarda Covax, è codiretto da Gavi (Alleanza per i vaccini), dalla Coalizione per l'innovazione in materia di preparazione alle epidemie (Cepi) e dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms).

venerdì 9 ottobre 2020

Kirghizistan: un morto e almeno 686 persone ferite negli scontri tra le forze dell'ordine e i manifestanti

(Ansa)

In Kirghizistan almeno 686 persone hanno chiesto assistenza medica a seguito di scontri tra le forze dell'ordine e i manifestanti e una persona è morta. A riferirlo il ministero della Salute Kirghiso. 

"Alle 15:00 (ora locale) del 6 ottobre 2020, un totale di 686 persone si sono rivolte alle organizzazioni sanitarie per l'assistenza medica, 521 di loro sono state dimesse dopo la somministrazione dei primi aiuti medici, mentre 164 sono state ricoverate in ospedale con vari traumi, 7 di loro sono in terapia intensiva. Una persona è morta" ha dichiarato su Facebook il ministero.

giovedì 8 ottobre 2020

Singapore: in arrivo un bonus per incentivare le persone ad avere figli

(Ansa)

Novità per Singapore: si offrirà un bonus una tantum per incoraggiare le persone ad avere figli durante la pandemia di coronavirus. Già alle prese con uno dei tassi di natalità più bassi al mondo, che lotta da decenni per aumentare, lo Stato asiatico ora teme che il Covid-19 farà diminuire ulteriormente le nascite. La preoccupazione è che i cittadini rimandino la scelta di fare un figlio mentre lottano con lo stress finanziario e i licenziamenti.

I dettagli dell'importo che potrebbe essere pagato, riferisce la Bbc, devono ancora essere resi noti. La somma andrà ad aggiungersi ai già numerosi bonus per neonati offerti dal governo. L'attuale sistema di incentivi nel Paese offre ai genitori idonei fino a un equivalente di 6.200 euro.

mercoledì 7 ottobre 2020

Egitto: Mahmoud Youssef Saadeh, la Leggenda della guerra del 6 ottobre


di LAMIAA MAHMOUD. Il Presidente Anwar Sadat viene considerato un salvatore della guerra del 1973, dopo aver trovato una soluzione al problema dei piani egiziani. 

La Storia è iniziata quando il Presidente Sadat ha espulso esperti sovietici dall'Egitto nel 1972 e stavano supervisionando il muro missilistico egiziano per fornirgli carburante. In risposta alla decisione di Sadat, l'Unione Sovietica si è bloccata nell'invio di armi e pezzi di ricambio di armi che l'Egitto lo chiedeva. In risposta alla decisione di Sadat, si è anche astenuto dal rifornire di carburante gli aerei egiziani, e questo significa che non c'è difesa aerea di fronte all'aviazione dell'esercito israeliano. Questo era un problema affrontato dalla leadership egiziana in questo momento. Soprattutto perché la decisione di guerra è stata attuata e non è consentito ritirare la decisione.
E per questo motivo sono stati utilizzati gli studiosi civili egiziani. E qui è arrivato il ruolo del dottor Ingegnere, Mahmoud Youssef, Professore, Dipartimento di Esperimenti Semi-Industriali Del Centro Nazionale le ricerche, Il dottor Mahmoud ha lavorato allo studio e alla ricerca per un mese intero è riuscito ad estrarre 240 litri di quantità utilizzabile dalla quantità di carburante scaduto che era in deposito e decodificare i componenti del carburante e ha attribuito questi componenti e ha permesso che un missile venisse caricato e lanciato rapidamente con questo carburante e i componenti del carburante furono importati come prodotti chimici e gli esperti civili e militari, sotto la supervisione del dottor Mahmoud, furono in grado di produrre 45 tonnellate di carburante per missili, e così la difesa aerea egiziana divenne completamente preparata per la guerra. 
Pertanto il dottor Mahmoud Yusef Saadeh considera la ragione più importante del successo del muro missilistico nella distruzione di 326 aerei israeliani nella guerra di ottobre del 1973.