Visualizzazione post con etichetta Esercito. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Esercito. Mostra tutti i post

giovedì 2 luglio 2020

Olof Skoog: "L'accordo sul nucleare con l'Iran rimane un grande risultato della diplomazia multilaterale"

(Ansa)
"L'accordo sul nucleare con l'Iran rimane un grande risultato della diplomazia multilaterale, e l'unico strumento per fornire alla comunità internazionale le assicurazioni necessarie riguardo al programma nucleare iraniano. È quindi essenziale che facciamo tutto il possibile per preservarlo" ha dichiarato l'ambasciatore dell'Ue al Palazzo di Vetro, Olof Skoog.

"Sfortunatamente, nonostante tutti i suoi risultati, l'intesa è stata sempre più messa alla prova, ora più che mai è necessario uno sforzo internazionale congiunto per preservarla. La sua piena attuazione da tutte le parti è fondamentale" ha dichiarato ancora Olof Skoog, parlando a nome dell'alto rappresentante per gli Esteri dell'Unione Josep Borrell, durante una riunione virtuale del Consiglio di Sicurezza Onu sull'attuazione dell'accordo sul nucleare iraniano.

venerdì 26 giugno 2020

Giappone: confermato il piano di uscita dal sistema di difesa antimissile statunitense

(Ansa)
Novità in Giappone: il governo ha confermato il piano di uscita dal sistema di difesa antimissile statunitense Aegis Ashore a causa dei costi eccessivi per la loro funzionalità e le controversie mai risolte con la popolazione locale, contraria al loro dispiegamento.
    
A dichiararlo è stato il ministro della Difesa Taro Kono durante una riunione del Consiglio nazionale di sicurezza tenuta dopo le consultazioni già avvenute nello scorso fine settimana con i governatori delle prefetture di Yamaguchi e Akita.
Kono ha aggiunto che l'esecutivo guarderà ad alternative, e che per il momento i sistemi per la difesa tattica Patriot Advanced Capability-3, dotati dei missili terra-aria, saranno sufficienti a proteggere la nazione da eventuali minacce.

venerdì 19 giugno 2020

Corea del Nord: le truppe di Pyongyang nelle aree smilitarizzate

(Ansa)
Notizie dalla Corea del Nord: lo stato ha comunicato il riposizionamento delle sue truppe in due aree smilitarizzate a dispetto degli accordi firmati nel 2018 con Seul e la volontà di ripristinare i posti di guardia rimossi congiuntamente lungo la linea di confine terrestre (Dmz) e di riprendere tutti i tipi di manovre militari anche vicino al 38/o parallelo.

In appena 24 ore i faticosi punti di distensione maturati nei vertici tra il leader Kim Jong-un e il presidente Moon Jae-in, partiti dalla spinta delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, si sono dissolti. Inoltre, il network statale Kctv ha mostrato le immagini dell'esplosione e dei danni all'edificio costato a Seul oltre 8 milioni di dollari in termini di ristrutturazione. 

lunedì 1 giugno 2020

Pakistan: 78 morti e 2.429 contagi di coronavirus nelle ultime 24 ore

(Ansa)
In Pakistan il bilancio del coronavirus è aumentato di 78 morti e 2.429 contagi nelle ultime 24 ore, cifre che fanno salire rispettivamente il dato relativo ai decessi dall'inizio della pandemia a quota 1.395 e quello dei casi totali a 65.736. A comunicarlo il Ministero della Salute di Islamabad. 

Per quel che riguarda il numero di nuove infezioni è invece di 207 in meno rispetto ai 2.636 di sabato 30 maggio 2020. Sindh meridionale e Punjab orientale sono le province maggiormente colpite, con 26.133 e 24.104 casi rispettivamente. 

sabato 30 maggio 2020

Taiwan: "Non sceglieremo mai di essere un Paese autoritario e di essere soggetto alla violenza"

(Ansa)
"Il popolo dell'isola di Taiwan, che Pechino considera parte inalienabile del suo territorio, non sceglierà mai di essere un Paese autoritario e di essere soggetto alla violenza" ha dichiarato, in una nota, il Consiglio di Taiwan, replicando alle minacce delle forze armate cinesi di ricorrere all'uso della forza per riunificare Taipei alla Cina.

"Per la Repubblica di Cina, il nome ufficiale di Taipei, è un Paese sovrano che non ha mai fatto parte della Repubblica popolare cinese in termini storici o di diritto internazionale" si legge ancora nella nota.

martedì 26 maggio 2020

Cina: si vuole approvare la legge sulla sicurezza nazionale

(Ansa)
Novità in Cina: si vuole approvare la legge sulla sicurezza nazionale per la Regione amministrativa speciale di Hong Kong. 

"Sono fiducioso che attraverso lo sforzo congiunto di tutti i delegati, saremo in condizioni di ultimare questo importante compito legislativo" ha dichiarato il presidente Li Zhansu durante il Congresso Nazionale del Popolo "La mossa darà garanzie più solide per rafforzare la sovranità, la sicurezza e lo sviluppo degli interessi della nazione e per assicurare a Hong Kong la prosperità e la stabilità di lungo termine".

mercoledì 29 aprile 2020

Ahmed Al-Mansi: il mito del fulmine egiziano

di LAMIAA MAHMOUD. La storia militare Egiziana è piena di storie di lealtà e redenzione, ma questa volta parlo ad un nuovo eroe e unico nel suo genere: si chiama Ahmed Al-Mansi, era un eroe del fulmine egiziano straordinario e fu chiamato il mito del fulmine egiziano.

Si dovrebbe studiare il suo eroismo nei college militari, poiché è considerato un esempio non solo per i giovani arabi, ma anche per tutti i giovani del mondo, in coraggio, sacrificio e redenzione, un leader nel pieno senso della parola.
Dopo la laurea, l'eroe martire lavorò come ufficiale nelle unità del fulmine e prestò servizio a lungo nell'unità 999. L'Unità Operazioni Speciali del Fulmine combatté con le forze armate.
L'eroe martire si unì al primo corso delle Forze speciali di spedizione noto come "Guarnizione" nel 2001 e poi viaggiò per ottenere lo stesso corso dagli Stati Uniti d'America nel 2006.
Il martire ha conseguito un master in scienze militari presso lo Staff Course nel 2013 presso il Command and Staff College.
Ahmed Mansi, comandante del 103esimo battaglione, Fulmine, Nord Sinai è nato nel 1978 centro di Minya al-Qamh, Governatorato di Sharqia. Si è laureato presso il 92esimo gruppo di studenti del Military College in Egitto, si è unito alle forze armate, si è unito al team di efficienza fisica, ha ottenuto squadre di "antiterrorismo" e ha assunto il comando della 103esima unità detonatrice nel Nord Sinai, alle spalle del colonnello Rami Hassanein in ottobre nel 2016.

Il martire Al-Mansi è noto agli elementi terroristici come il più grande pavone. Gli eroi dell'esercito egiziano non temono la morte mai. Era anche caratterizzato dal suo straordinario pianto nella lotta contro il terrorismo, lo spionaggio delle spie nel Sinai, il fallimento dei loro piani e la loro caccia da imboscate per loro.
Il colonnello Ahmed Al-Mansi fu martirizzato a seguito di una ferita da proiettile, mentre era sul tetto dell'edificio assediato dai terroristi, e il martire stava sparando contro i terroristi dal tetto dell'edificio per difendere il battaglione e il resto dei suoi colleghi, e un certo numero del battaglione furono uccisi in un agguato nella piazza di Al-Burth nella città egiziana di Rafah.
L'Egitto continuerà a produrre eroi fino al Giorno della Resurrezione, difendono la loro patria dal loro eroismo, che si pone davanti a sé grande e piccolo, stupito e orgoglioso di questi grandi eroi che sono usciti dal grembo della terra di Kinana. 
Non fantasticare, si nemico che  proprietario di una falsa dottrina, che non  sarai in grado di rubare il Sinai  (la  terra turchese) o un granello di sabbia dall'Egitto, come è successo nel 1967, e qualunque cosa tu inventi dai metodi delle guerre (le guerre della quarta generazione), e qualunque cosa invii dai mercenari sotto forma di terroristi e qualunque cosa tu invii dalle spie, assicurati che la tua fine sia l'annientamento e che il tuo destino dell'inferno sia nelle mani della Terra Nera del Kinana.

venerdì 10 aprile 2020

Afghanistan: il governo annuncia la liberazione di 100 prigionieri talebani

(Ansa)
In Afghanistan, il governo ha annunciato la liberazione di 100 prigionieri talebani, nonostante gli insorti avessero annunciato la sospensione dei colloqui con Kabul, definendoli "sterili". 

"Cento prigionieri talebani saranno rilasciati" ha dichiarato Javid Faisal, portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale afghano "Il processo di pace deve andare avanti".

domenica 5 aprile 2020

India: registrato un record di 601 nuovi casi di coronavirus

(Ansa)
In India, nella giornata di venerdì 3 aprile 2020, è stato registrato un record di 601 nuovi casi di coronavirus. A renderlo noto il ministero della Sanità del Paese, secondo quanto riporta la Cnn.

Si tratta di un incremento del 26% rispetto a giovedì. I dati della Johns Hopkins University indicano intanto che il totale dei contagi in India ha raggiunto quota 3.082, con 86 decessi e 229 persone guarite.
L'impennata dei casi giornalieri, secondo un funzionario del ministero della Sanità, è legata ad un raduno religioso che ha avuto luogo in una moschea di New Delhi il mese scorso.

mercoledì 1 aprile 2020

Oms: "L'epidemia è tutt'altro che finita in Asia e nel Pacifico"

(Ansa)
"L'epidemia è tutt'altro che finita in Asia e nel Pacifico. Questa sarà una battaglia a lungo termine e non possiamo abbassare la guardia" ha dichiarato Takeshi Kasai, direttore regionale dell'Oms per il Pacifico occidentale in un briefing in videoconferenza.

"Anche nei paesi e nelle aree di questa regione in cui la curva dei contagi si è appiattita, continuano a comparire nuovi focolai i casi importati continuano a destare preoccupazione" ha dichiarato il consigliere tecnico Matthew Griffith.

lunedì 30 marzo 2020

Corea del Nord: lanciati due missili balistici a corto raggio verso il Mar del Giappone

(Ansa)
In Corea del Nord, nella giornata del 29 marzo 2020, sono stati lanciati due missili balistici a corto raggio verso il Mar del Giappone.
E' l'ipotesi più accreditata dai militari di Seul, secondo cui l'operazione è avvenuta dalla costa orientale di Wonsan alle 6:10 locali (22:10 di sabato in Italia). I vettori hanno coperto una gittata di 230 km e un'altitudine massima di circa 30 km.

"In una situazione in cui il mondo sta avendo difficoltà con la pandemia del Covid-19, si tratta di atti militari inappropriati" ha dichiarato, in una nota, il Comando di stato maggiore sudcoreano.

domenica 22 marzo 2020

Corea del Nord: lanciati due missili balistici nel Mar del Giappone

(Ansa)
Nella giornata di sabato 21 marzo 2020, la Corea del Nord ha testato due missili balistici a corto raggio verso il Mar del Giappone, l'ultima di operazioni simili tenute dall'inizio di marzo.
E' l'ipotesi avanzata dal Comando di Stato maggiore congiunto sudcoreano: i missili hanno coperto la gittata di 410 km e toccato un'altitudine massima di circa 50 km.

"Si tratta di un'iniziativa molto inappropriata" hanno dichiarato i militari di Seul, in un momento in cui il mondo intero è alle prese con la pandemia del nuovo coronavirus.

giovedì 19 marzo 2020

Cina: via libera ai test di sperimentazione del vaccino contro il coronavirus

(Ansa)
In Cina è stato dato il via libera ai test di sperimentazione sulla sicurezza per l'uomo di un vaccino contro il coronavirus, irrompendo nella corsa per debellare la pandemia che ha causato oltre 7.000 morti nel mondo. 

I ricercatori dell'Accademia cinese delle scienze mediche militari, istituto affiliato all'Esercito popolare di Liberazione, hanno ricevuto l'approvazione per lanciare gli studi clinici in fase iniziale del potenziale vaccino a partire da questa settimana. A dare la notizie il Quotidiano del Popolo, la voce del Partito comunista cinese.

martedì 18 febbraio 2020

Tokyo: annullata la maratona per amatori a causa del coronavirus

Foto Ansa
Una brutta notizia per Tokyo: la maratona per amatori, prevista per il primo marzo, è stata annullata a causa del coronavirus. 
"Siamo giunti alla conclusione che sfortunatamente è difficile organizzare l'evento dopo che diversi casi sono stati confermati a Tokyo" ha dichiarato in un comunicato la Tokyo Marathon Foundation. 

lunedì 17 febbraio 2020

Cina. Wang Yi: "La malattia del coronavirus è curabile"

Foto Ansa
"Il tasso di mortalità del Coronavirus è del 2,29% in Cina e dello 0,55% fuori. Questo dimostra che la malattia è curabile" ha dichiarato il ministro degli Esteri cinese Wang Yi.

"Le possibilità di crescita non sono compromesse: la Cina uscirà da questa epidemia più forte di prima e diventerà un'economia più forte e sostenibile. Le accuse alla Cina sono bugie: negli Usa non si accetta il successo di un paese socialista, ma questo è ingiusto. I cinesi hanno il diritto di avere una vita migliore. La Cina va nella direzione di una modernizzazione. E noi non ci lasceremo fermare da nessuna potenza del mondo. Noi innoveremo il Paese".

venerdì 14 febbraio 2020

Cina. Xi Jinping: "Sono contento per l'evoluzione positiva nella lotta all'epidemia di coronavirus"

Foto Ansa
"Sono contento per l'evoluzione positiva nella lotta all'epidemia di coronavirus col duro lavoro concertato messo in campo, mentre le iniziative di prevenzione e di controllo hanno generato rilevanti risultati" ha dichiarato il presidente Xi Jinping nella riunione del Comitato permanente del Politburo "Si tratta di risultati che sono i progressi fatti con fatica da tutte le parti".

sabato 8 febbraio 2020

Ghebreyesus: "In tutto il mondo si stanno esaurendo gli strumenti di protezione dall'epidemia di coronavirus"

"In tutto il mondo si stanno esaurendo le mascherine e gli altri strumenti di protezione dall'epidemia di coronavirus" ha dichiarato da Ginevra il  direttore generale dell'Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus "Il mondo deve fare fronte ad una carenza cronica di equipaggiamento per la protezione personale".

giovedì 6 febbraio 2020

Russia: entro la fine del 2021 saranno forniti all'India i missili S-400

Foto Ansa
Novità in Russia: lo stato comincerà a fornire all'India i sistemi missilistici di difesa aerea S-400 entro la fine del 2021. 
A dichiararlo è stato il vice direttore del Servizio federale russo per la cooperazione tecnico-militare, Vladimir Drozhzhov, ripreso dall'agenzia Interfax. Il contratto tra Russia e India da circa 5 miliardi di dollari è stato concordato nel 2018. 

martedì 4 febbraio 2020

Hua Chunying: "La Cina necessita urgentemente di materiale protettivo contro il coronavirus"

Foto Ansa
"La Cina necessita urgentemente di materiale protettivo e di equipaggiamenti medici con l'epidemia del nuovo coronavirus di Wuhan che continua a tenere un passo sostenuto, visto che i 361 morti attuali hanno superato i 349 della Sars del 2003, mentre i contagiati sono più di 17.000" ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri Hua Chunying, in un briefing online con i media "Quello di cui la Cina necessita urgentemente allo stato sono le maschere mediche, le tute protettive e gli occhiali protettivi".

lunedì 3 febbraio 2020

Cina: forte calo dei viaggi in treno a causa del coronavirus

Foto Ansa
Si parla ancora del coronavirus e, le autorità ferroviarie cinesi, stimano un totale di 2,6 milioni di viaggi in treno, in calo del 78,5% su base annua.
Nel mezzo dell'epidemia del nuovo coronavirus, i rientri dopo il Capodanno lunare proseguono a passo rallentato a causa dell' estensione della festività decisa a vario titolo da governo centrale e province negli sforzi per frenare il contagio.